Calciomercato Juventus, Calafiori costa troppo: duplice alternativa per Giuntoli

La Juventus si allontana da Calafiori, alla luce della concorrenza estera e del prezzo esorbitante fissato dal Bologna: il restyling bianconero passa inevitabilmente anche dalla difesa, prima di far decollare il calciomercato della Vecchia Signora. Cristiano Giuntoli ha una doppia strada da perseguire per inspessire il reparto arretrato di Thiago Motta

Lorenzo Ferrai A cura di Lorenzo Ferrai
Sezione
1 - Premier su Calafiori

La rivelazione del campionato di Serie A appena concluso si chiama Riccardo Calafiori, ora protagonista dell’Italia a EURO 2024, nonostante sia squalificato contro la Svizzera agli ottavi di finale. Il difensore del Bologna ha visto salire vertiginosamente la propria valutazione e il club felsineo ha alzato un autentico muro sul proprio gioiellino. Dinnanzi alla richiesta di almeno 40 milioni, la Juventus è stata costretta a riflettere seriamente sulla sostenibilità dell’investimento.

I bianconeri, primi pretendenti per Calafiori, hanno dovuto prendere atto delle richieste del Bologna, il cui prezzo fissato per il centrale si è rivelato eccessivo per le tasche di Cristiano Giuntoli. Missione ancora più complicata anche perché, scrive Relevo, l’Arsenal avrebbe già effettuato un sondaggio per il giocatore della Nazionale. Ma la concorrenza della Premier League si sarebbe estesa anche al Manchester City.

Due squadre che hanno una disponibilità economica ben più rispetto a una Juventus in piena ricostruzione, così come il Bayern Monaco. La Vecchia Signora rimane concentrata anche su altri reparti da inspessire per assecondare le richieste di Thiago Motta. Vero è che la difesa resta una zona delicata, dove un innesto è necessario, alla luce soprattutto della partenza di Alex Sandro.

Si Parla di: