in

Calciomercato Juventus, Paratici cala il tris di parametri zero

Fabio Paratici dirigente della Juventus
Paratici, dirigente della Juventus

Ormai da anni, il marchio di fabbrica della Juventus è quello di acquistare calciatori talentuosi di prospettiva, o calciatori esperti di livello internazionale, a parametro zero. Da Pogba a Emre Can, da Ramsey a Rabiot, passando per Khedira, insomma una serie infinita di calciatori che hanno rappresentato e, alcuni, che rappresentano tutt’ora tanto per la società bianconera. Sicuramente vanno dati i meriti ai guizzi di Marotta e alle intuizioni di Paratici, ma il club, nell’ultimo decennio è diventato molto appetibile per tanti calciatori e, con l’arrivo di Ronaldo, lo è ancor di più. A giugno scadranno i contratti di molti giocatori interessanti e la Juventus resterebbe alla finestra per non farseli scappare.

Il nome più interessante potrebbe essere quello di Gigio Donnarumma, attualmente uno dei portieri più ambiti in circolazione, che dovrà risolvere la questione sul rinnovo di contratto con i rossoneri e, qualora dovesse esserci una rottura fra le parti, Paratici sarebbe pronto a prendere la palla al balzo. Il Milan è fiducioso per il rinnovo, ma quando c’è Raiola di mezzo tutto può succedere.

Un altro nome caldo potrebbe essere quello di Milik, che ormai ha rotto con il Napoli e che resterebbe in attesa del mercato di gennaio per accasarsi in altri lidi. Come riportato da calciomercato.it, il polacco starebbe cercando di capire come liberarsi a gennaio, vista la posizione di De Laurentiis che non vuole fare sconti. Ultimo nome finito sul taccuino di Paratici, secondo alcune voci, sarebbe quello di Rovella. Nicolò Rovella, attualmente al Genoa, è un talento molto interessante in prospettiva, ha giocato da titolare nelle ultime uscite dei rossoblù dimostrando tanta personalità. Lui ha un contratto in scadenza il 30 giugno prossimo e potrebbe optare per un trasferimento a fine stagione. Su di lui ci sarebbe anche l’occhio vigile di Marotta che vorrebbe portarlo all’Inter. Vedremo come si evolveranno queste dinamiche contrattuali, sta di fatto, che la Juventus osserva attenta per poi affondare il colpo nel momento giusto.

Vota Articolo

726 points
Upvote Downvote
Juventus, esultanza al gol contro la Dinamo Kiev

Del Piero tesse le lodi, la Juventus oggi si chiama Morata

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli @imagephotoagency

Napoli, Gattuso: “Gare facili? In questo periodo non esistono…”