in

Calciomercato Milan, ennesimo parametro zero: ora tocca a Romagnoli

Il Milan potrebbe perdere a parametro zero Romagnoli: il difensore rossonero andrà in scadenza il 2022 e fin ad ora non avrebbe ricevuto nessuna proposta di rinnovo

Alessio Romagnoli, difensore e Capitano del Milan
Alessio Romagnoli, difensore e Capitano del Milan

Calciomercato Milan, Romagnoli è un rebus

Il Milan acquista Alessio Romagnoli nel 2015 per una cifra pari a 25 milioni di euro. Al suo arrivo il difensore rossonero ritrova Sinisa Mihajlovic, che fu già il suo allenatore l’anno prima alla Sampdoria. Sin dall’inizio l’ex giallorosso si dimostra un giocatore molto promettente e con molta personalità in mezzo al campo, tanto da essere accostato a nomi molto importanti. Nella stagione 2018-2019, Romagnoli diventa capitano del Milan a soli 23 anni e continua a convincere in campo con prestazioni sempre di alto livello, condite anche da qualche gol e dalla vittoria in Supercoppa Italiana nel 2016.


Scarica la nostra App


[irp]

Tuttavia, le cose cominciano a cambiare con l’arrivo di Stefano Pioli sulla panchina rossonera. Difatti, dopo una buona stagione nel campionato 2019-2020, sempre con il tecnico toscano sulla panchina, la stagione successiva continua male. Difatti, il capitano rossonero, nel girone di ritorno, perde il posto da titolare in favore di Fikayo Tomori. Ad oggi, quello che era un pilastro della difesa rossonera adesso non è più una prima scelta e potrebbe anche non rinnovare il contratto in scadenza nel 2022.

Paolo Maldini, responsabile dell'area tecnica del Milan (foto by @imagephotoagency)
Paolo Maldini, responsabile dell’area tecnica del Milan (foto by @imagephotoagency)

Calciomercato Milan, rischio di un nuovo parametro zero

La posizione di completo stand-by tra il Milan e Alessio Romagnoli riguardo il prolungamento del contratto del difensore potrebbe portare a una nuova cessione a parametro zero. Difatti, dopo gli addii di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, l’ex Roma potrebbe continuare per quella strada. Difatti, come riportato da calciomercato.com, i rossoneri non avrebbero contattato il calciatore per trattare del rinnovo, anche se Romagnoli non avrebbe chiesto la cessione.

[irp]

Per questo motivo sembrerebbe sempre più probabile un addio del capitano, che anche a quest’anno dovrebbe partire nelle gerarchie dietro a Kjaer e Tomori. Sarebbe da decidere solo le modalità: se con una trattativa lampo, negli ultimi giorni di mercato, o a febbraio a parametro zero. Intanto il direttore sportivo Paolo Maldini starebbe cercando di sistemare altri giocatori ritenuti non più idonei al progetto rossonero >>> CONTINUA A LEGGERE