in ,

Calciomercato Milan, Keita Baldé: altre tre italiane si inseriscono

Keita Baldè
Keita Balde, attaccante del Monaco

La nuova idea del Milan per completare il reparto offensivo è una vecchia conoscenza del nostro campionato: si tratta di Keita Balde, ex attaccante di Lazio e Inter e attualmente calciatore di proprietà del Monaco. Il club francese reputa il senegalese classe ’95 cedibile e Maldini starebbe pensando a lui per rinforzare il parco attaccanti a disposizione di Stefano Pioli. I rossoneri sono spinti dal fatto che Keita conosce il campionato e sa come fare la differenza, come ha dimostrato negli anni in biancoceleste, nonostante la parentesi all’Inter non sia stata indimenticabile. Il Milan, secondo quanto riportato da Tuttosport, nelle ultime ore avrebbe iniziato i contatti con il Monaco.

Calciomercato Inter, i nerazzurri provano a trattenere Keita Balde
Calciomercato Inter, i nerazzurri provano a trattenere Keita Balde

Calciomercato Milan: Samp, Fiorentina e Cagliari su Keita

Il club francese è disposto a cedere il naturalizzato spagnolo in prestito, con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. Sembra, però, che il Milan non sia più solo nella corsa a Keita Balde. Nelle ultime ore si sono inseriti altri tre club di Serie A: Fiorentina, Sampdoria e Cagliari. La Viola sembra in vantaggio rispetto alle prime due, sopratutto nell’eventualità che Chiesa lasci Firenze. L’ingaggio dell’attaccante è decisamente fuori portata per la Samp che, salvo sorprese, dovrà abbandonare il sogno.

Anche il Cagliari farebbe fatica a pagare l’ingaggio di Keita che difficilmente sarà disposto a ridurselo. Ecco perché al momento il Milan, nonostante i corteggiamenti di altri club, sembra l’unica squadra in grado di poter sostenere i costi dell’operazione. I contatti tra rossoneri e Monaco sono già iniziati e si attendono risvolti nelle prossime ore.

Di Natale

Serie A, senti Di Natale: “Sfuriate di Conte? Vuole attirare attenzione”

Eriksen centrocampista dell'Inter

Inter, proposto Eriksen come contropartita in uno scambio