in

Calciomercato Milan, Kessié al bivio: addio o rinnovo?

Il centrocampista del Milan, Franck Kessié è tornato a guidare e bene, il centrocampo rossonero nella partita di ieri contro la Lazio di Maurizio Sarri, nonostante le tante voci sul suo futuro

Franck Kessiè (Milan)
Franck Kessiè (Milan)

Calciomercato Milan, il ritorno di Franck Kessié

Franck Kessié si era procurato una lesione al flessore della coscia sinistra a pochi giorni della prima partita di campionato contro la Sampdoria. Esattamente un mese dopo, il centrocampista ivoriano è tornato a guidare il centrocampo rossonero in coppia con l’ottimo Sandro Tonali, nel match casalingo che ha visto il Diavolo avere la meglio sulla Lazio di Maurizio Sarri per 2-0 con le reti di Rafael Leao e del rientrante Zlatan Ibrahimovic, lesto ad insaccare in rete un cioccolatino di Ante Rebic. I biancocelesti sono stati letteralmente sorpresi dalla forza e dalla carica del Milan, totalmente padroni del rettangolo verde.


Leggi anche:


Tornando a Kessié, l’ex Atalanta, nonostante i dubbi legati al suo rinnovo di contratto e al rigore fallito, calciato sulla traversa, assegnato dall’arbitro Chiffi dopo una revisione al VAR per un fallo di Immobile proprio su di lui, è sembrato tranquillo ed ha comandato il reparto nevralgico del campo, fino alla sostituzione con Tiémoué Bakayoko, avvenuta al 61′. Nessun problema neanche con i tifosi che lo hanno sostenuto dalla lettura delle formazioni, fino al momento dell’uscita dal campo.

Kessie e Leiva durante Milan-Lazio @Image Sport
Kessie e Leiva durante Milan-Lazio @Image Sport

Calciomercato Milan, Kessié al bivio

Nonostante la grande prova del centrocampista, il problema del rinnovo continua a non fare dormire sonni tranquilli agli uomini mercato rossoneri, Paolo Maldini e Fredric Massara. Il contratto di Franck Kessié scade nel giugno del 2022. L’ultimo incontro tra l’agente del calciatore, George Atangana e la dirigenza di Via Aldo Rossi, si legge su calciomercato.com, è datata 20 agosto: la proposta era stata un quinquennale da 5 milioni a salire, bonus compresi, fino a raggiungere 6,5 milioni al quarto e al quinto anno di contratto, ma il centrocampista vorrebbe 6,5/7 milioni garantiti.

[irp]

In questa fase di stallo potrebbero inserirsi il Paris Saint Germain, che tramite il Ds Leonardo avrebbe già informato Maldini e il Tottenham, con Fabio Paratici da sempre estimatore del Presidente, che sembra abbia messo sul piatto 8 milioni di euro a stagione. Davanti a Kessié e al Milan c’è ora un bivio: addio a gennaio, per evitare altri casi Donnarumma e Calhanoglu, o rinnovo di contratto? Rossoneri che potrebbero perdere un altro pezzo dello scacchiere di Stefano Pioli, per una cifra davvero importante, ma con il possibile sostituto già acquistato >>> CONTINUA A LEGGERE