Calciomercato Roma, difesa da rifondare: Smalling in cima alla lista

Smalling, obiettivo numero uno. Il centrale inglese, nonostante tutto, resta il primo pensiero del mercato giallorosso che, come sempre, si pone come obiettivo quello della rifondazione. Il mercato giallorosso, però, ora è finalmente entrato nel vivo e, oltre alle cessioni, si torna a parlare di acquisti. Smalling, per Fonseca, deve essere il primo.

La Roma ora deve ricostruire da capo parte di quanto fatto in questi anni e, come sempre, non sarà facile. Le basi tecniche perchè possa nascere qualcosa di buono ci sarebbero ma l’ambiente, inteso come tifosi e addetti ai lavori, non sembra fiducioso e così, anche la squadra, appare coperta da un velo di negatività che non può fare bene. L’arrivo di Friedkin era stato accolto come la panacea di tutti mali ma poi, tornando con i piedi a terra, i romanisti si sono resi conto che nemmeno con un sceicco la Roma sarebbe stata fuori da questo tremendo e demoralizzante impasse. Ora bisogna cedere per acquistare e, soprattutto, bisogna acquistare con raziocinio. C’è la necessità di rifondare e di rimettere le basi per costruire qualcosa di importante. Tutto parte da dietro, dallo zoccolo duro di una squadra e da uomini di carattere e di personalità. Ecco perchè, per Fonseca, Chris Smalling non è un’opzione ma un bisogno necessario da soddisfare.

Smalling
Chris Smalling, difensore centrale della Roma (@imagephotoagency)

Calciomercato Roma, il Manchester United abbassa la cresta: ora si tratta

L’acquisto definitivo di Smalling era una richiesta di Fonseca già a partire dalla fine della scorsa stagione ma, il delicato momento societario che stava affrontando la Roma e, soprattutto, le folli richieste del Manchester United, avevano fatto sì che la trattativa si chiudesse prima ancora di aprirsi. Ora, però, la Roma si sente più forte e con i soldi che incasserà attraverso la cessione di Patrick Schick, che sembra vicinissimo al Bayer Leverkusen, potrebbe tentare l’assalto al difensore. Le difficoltà, però, ci sono e i Red Devils continuerebbero a pretendere un’operazione a titolo definitivo. La Roma, invece, forte della volontà del calciatore starebbe spingendo per un prestito oneroso (5 milioni) con obbligo di riscatto. Secondo quanto riporta Il Romanista, già nelle prossime ore, al netto delle difficoltà descritte, la trattativa potrebbe decollare anche perchè la Roma non si è fermata e ha continuato a cedere.

[smiling_video id=”118741″]

[/smiling_video]

Proprio ieri, infatti, stando al quotidiano romano, l’Atalanta avrebbe praticamente chiuso l’acquisto di Rick Karsdorp. L’esterno olandese dopo i tre sfortunatissimi anni giallorossi sarebbe pronto ad abbracciare il progetto bergamasco e a rilanciarsi alla corte di Gasperini. Insieme all’olandese, poi, si sarebbero riaperte le trattative per Santon, direzione Besiktas, e Juan Jesus, sempre più vicino al Genoa. Insomma, dopo anni la Roma sembra sia riuscita a mettere in atto una rivoluzione di cui da tempo aveva bisogno.

TI POTREBBE INTERESSARE

Roma, Fonseca fa un passo indietro: Borja Mayoral non incide

Una Roma bruttina pareggia in casa contro il CSKA Sofia, nella seconda giornata di Europa League, e fallisce una ghiotta opportunità di allungare in classifica su Cluj e Young...

Europa League, Fonseca stecca: la Roma fa 0-0 contro il CSKA Sofia

La Roma, reduce dal 3-3 in campionato contro il Milan, attende il CSKA Sofia nella gara valevole per la seconda giornata di Europa League. I giallorossi arrivano nel migliore...