Juventus: Raiola vedra Paratici per De Ligt

JUVE, PARATICI, DE LIGT, RAIOLA- Il nome di De Ligt continua incessantemente a echeggiare nella testa di Paratici, già da giugno pronto a tutto pur di portare il baby talento olandese in bianconero. In difesa i nomi sul suo taccuino rimangono sempre quelli di Andersen e dell’olandese, ma se sul primo è feroce la concorrenza dell’Inter, sul capitano dell’Ajax le cose potrebbero decisamente girare a favore dei bianconeri.

 Juventus: De Ligt in visita a Torino

paratici
Fabio Paratici

De Ligt ancora non veste la maglia bianconera, ma già ha visto che aria si respira alla Continassa e come si lavora per diventare grandi. Nei mesi scorsi, infatti il baby talento olandese è stato invitato proprio da Paratici al centro di allenamento della Juventus e poi a fare un giro della città torinese, giusto per avere un assaggio del mondo bianconero. Un primo passo per ambientarlo e soprattutto convincerlo, ma ricordiamoci chi è il suo agente: Mino Raiola.

Juventus: Raiola tra Barca e Juventus

Mino Raiola
Mino Raiola

Quando sei Mino Raiola tutti ti chiedono e tutti ti vogliono, come il factotum di Rossini, ma le decisioni da prendere si rivelano spesso più ardue del previsto. L’agente dell’olandese è sempre stato un maestro nel valorizzare i talenti sotto la sua alla protettiva, ma anche per lui il momento di decidere è sempre il momento più difficile. Su De Ligt, infatti, c’è forte la concorrenza del Barcellona, bisognosa di un centrale, visto la flessione di Piquè e la poca lucidità dei vari Umtiti e Lenglet. Dall’altra parte però Raiola e la Juventus hanno buonissimi rapporti, e potrebbe essere proprio questa unità di intenti a giocare a favore della società bianconera. l’Lunico modo per decidere rimane sempre quello del prezzo: base d’asta di 50 milioni. Chi lo vuole sborsi, altrimenti avanti il prossimo. Sul piano economico Paratici vorrebbe ritrattatare, il Barcellona invece non avrebbe grossi problemi, nonostante la giovane età. Raiola sta studiando il percorso migliore per questo talento così apprezzato. E la Juve è in corsa. Sperando che a Torino sia stato colpo di fulmine, ma la strada è ancora lunghissima