in

Caso plusvalenze, Gravina: “Evitare processi sommari. Vediamo la Magistratura”

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato del recente scandalo plusvalenze in Serie A: “Nel mondo dello sport ci sono forme di degenerazioni che vanno però provate”

Gabriele Gravina
Gabriele Gravina, presidente della FIGC

Tuttomercatoweb.com ha riportato le parole del presidente della FIGC, Gabriele Gravina, in merito al caso-plusvalenze in Serie A: “Lavoriamo sul tema plusvalenze già da due-tre anni, sapete che dobbiamo incrociare correttamente il tema della politica nel nostro mondo e l’impatto delle plusvalenze con quello che è il tema delle plusvalenze civilmente parlando. Nel mondo dello sport ci forme di degenerazioni che vanno però provate, eviterei ogni processo sommario e mi rimetterei alle valutazioni corrette della Magistratura, che ha strumenti più attenti e invasivi dei nostri. Come abbiamo già suggerito e stiamo studiando come comitato UEFA, stiamo cercando di adottare accorgimenti che verranno inserite nelle prossime licenze nazionali”.

SUL VALORE DEI GIOCATORI – “Ho scoperto che ci sono scienziati capaci di individuare delle soluzioni. Tutto ciò che può essere collegato ad una valutazione soggettiva non può essere tradotto in un algoritmo. Non sarà mai condiviso in termini di giudizio. Il tema è un altro, dobbiamo capire se nel mondo dello sport possiamo adottare delle cautele nel tenere in considerazione le plusvalenze effettive, quelle che richiedono scambi di finanza”.

SUI MONDIALI IN ITALIA“Stiamo lavorando per candidarci all’Europeo del 2028 come sapete, entro marzo dovremo esprimerci in modo ufficiale”.