in

Caso Suarez, l’ammissione del giocatore: “Ho ricevuto il testo dell’esame”

Le indagini sul Caso Suarez continuano a tenere banco ed ora la posizione della professoressa Spina sarebbe al centro delle ricostruzioni dei magistrati

Luis Suarez attaccante dell'Atletico Madrid
Luis Suarez attaccante dell'Atletico Madrid

Nuovi risvolti, nuove dichiarazioni e tanti aspetti ancora da chiarire e da decifrare. Il Caso Suarez, infatti, adesso starebbe diventato sempre intricato e si starebbe concentrando sulle ultime dichiarazioni del giocatore che avrebbe ammesso di “aver ricevuto in anticipo il testo dell’esame“. Dopo tale dichiarazione, infatti, il Gip si starebbe concentrando sulla posizione di Stefania Spina, la docente dell’Università per Stranieri di Perugia, per la quale sarebbe stata respinta la richiesta di “revoca della misura interdittiva”. Secondo gli inquirenti, infatti, la docente sarebbe stata colei che avrebbe “sollecitato lo studio del file” che l’attaccante, adesso in forza all’Atletico Madrid, aveva dichiarato di aver “ripassato durante il viaggio in Italia”.

Caso Suarez, la posizione della docente: “Non era un testo, ma solo materiale di studio”

La professoressa Spina, però, che nel frattempo sarebbe stata ascoltata dai magistrati, avrebbe dichiarato “di non aver inviato al giocatore l’effettivo testo dell’esame, bensì del semplice materiale di studio”. Materiale che, stando alla docente dell’Università per Stranieri di Perugia, sarebbe lo stesso che gli atri studenti “avrebbero utilizzato in aula durante le lezioni”. Insomma, la situazione si starebbe complicando e si starebbe infittendo perchè, secondo il Corriere dello Sport, la posizione della Spina nell’ambito del Caso Suarez non sarebbe chiara.

Luis Suarez, attaccante dell'Atletico Madrid
Luis Suarez, attaccante dell’Atletico Madrid

Secondo i magistrati, infatti, nonostante secondo la docente quel materiale inviato e ricevuto da Suarez non fosse determinante, la signora Spina avrebbe comunque avuto fondamentale per quello gli inquirenti continuerebbero a ritenere un “esame farsa“. Le indagini, come detto, starebbero proseguendo e non è escluso non nessun tipo di verdetto: dagli avvisi di conclusione delle indagini alla richiesta di archiviazioni, infatti, tutto sarebbe ancora aperto.

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna @Image Sport

Mihajlovic: “Bologna in Europa con Ibra. La Lazio mi chiamò”

Maurizio Sarri, ex allenatore di Napoli e Juventus

Fiorentina, incontro con Sarri: il club smentisce