Catanzaro, per la panchina c’è Aquilani: ma il nodo fiscale rovina tutto

Il Catanzaro potrebbe optare per Aquilani per la prossima stagione, e in attesa dell'ufficialità di Vivarini al Frosinone, il club giallorosso dovrà fare i conti con il nodo fiscale in Portogallo

Francesca Rofrano A cura di Francesca Rofrano

La stagione di Serie B avrà inizio tra qualche settimana ed il Catanzaro, che lascerà partire Vivarini, non ha ancora deciso chi sarà l’allenatore per la prossima sessione di calciomercato. Uno degli obiettivi però sembra essere Alberto Aquilani, tecnico in uscita dal Pisa.

Stando a quanto riportato da Alfredo Pedullà, il Catanzaro avrebbe avuto un altro incontro per sondare il profilo di Alberto Aquilani, tutto però dipenderà dal nodo legato all’addio di Vincenzo Vivarini che, nella giornata di domani 28 giugno potrebbe essere finalmente svincolato per poter approdare al Frosinone, che in questa stagione militerà in Serie B.

Nonostante il Catanzaro abbia sondato diversi profili, Aquilani rimane l’obiettivo principale per i giallorossi che però ora, dovranno tenere in considerazione anche il problema fiscale che starebbe occupando l’ex nazionale italiano dal Portogallo.

Aquilani, problemi con lo Sporting

Stando a quanto riportato da Il Fatto quotidiano, in Portogallo si starebbe indagando circa il trasferimento, nella stagione 2015/2016, del giocatore italiano nello Sporting Lisbona. La magistratura starebbe eseguendo alcune verifiche bancarie per scoprire la destinazione dei 600.000 euro per il suo trasferimento e dunque una possibile evasione fiscale.

Si Parla di: