Cervia Calcio: che fine hanno fatto i “Campioni, il sogno”?

"Campioni, il sogno": ma che fine hanno fatto? Gullo, Giuffrida, Arrieta, Livio Sgarbi, Spagnoli. I calciatori sognatori di Graziani come sono oggi.

“Campioni, il sogno”: ma che fine hanno fatto?

Campioni il sogno Cervia Calcio Ciccio Graziani / L’abbiamo guardato tutti. Ci siamo affezionati ai suoi protagonisti e al mister. Facevamo tutti il tipo per il Cervia Calcio in quegli anni insomma. A guidarli e ispirarli l’epico Ciccio Graziani, coadiuvato dal mental coach Livio Sgarbi. Tra il 2004 e il 2006, su Italia 1, il primo reality calcistico della storia con la partecipazione di Ilaria D’Amico e Davide De Zan. Ci siamo affezionati a quei ragazzi dalle caratteristiche differenti che però facevano sognare. Questo per due stagioni.

Embed from Getty Images

Ve lo ricordate?

Il programma è entrato nei nostri cuori, anche grazie allo zampino della Gialappa’s Band e Mai Dire Campioni. Risate, prese in giro e affetto sempre più crescente. Cosa succedeva durante il reality? Ogni giocatore era in lizza per ottenere un provino presso le grandi squadre di Serie A come Milan, Juventus e Inter. Nel campionato di Eccellenza il primo anno di trasmissione, il Cervia ottenne anche la promozione in Serie D successivamente. Gianluca Ricci era il capitano del Dream team di Graziani.

Che fine hanno fatto i calciatori sognatori?

Tra esperienze in campo, partecipazioni ad altri reality e lavori nel mondo dello spettacolo che non direste nemmeno, gli anni sono passati anche per i Campioni del cuore, che anche la sottoscritta seguiva, tornando da scuola. Ma non vi dirò per chi facevo il tifo. Vediamo un po’ che fine hanno fatto i nostri beniamini.

Embed from Getty Images

Sossio Aruta l’abbiamo visto solo nella seconda stagione, con presenze in Serie C1 e Serie B. Nel frattempo, oltre al ruolo di attaccante ha affiancato anche quello di corteggiatore a Uomini e Donne. Nell’ottobre 2017 ha anche presentato un libro: Yo soy un pajaro. Ha esordito in Europa League a 47 anni con il Tre Fiori di San Marino. Ora una nuova sfida: Temptation Island Vip. Dall’isola delle “coppie scoppiate” è tornato sigle, anche per colpa di un suo compagno di squadra ai tempi del Cervia. Lasciata la compagna Ursula Bennardo, ha preso un sonoro no anche da Sara Melucci. Ursula, intanto non ha perso tempo: feeling con l’ex compagno di sogno Giorgio Alfieri.

Tutti ricordiamo Ciccio Graziani: Gullo!

Francesco Gullo. Un idolo. Era colui che aveva marcato Del Piero in Champions League con la maglia del Basilea. Bastò poco per scoprire la verità, soprattutto a De Zan. Opinionista nelle trasmissioni sportive di 7Gold, ora si dedica solamente al suo progetto di promozione di calcio giovanile Campioni in Tour. Lui non ne è ancora uscito insomma…Nel 2016 è tornato in campo con lo Spartak Pinarolo, squadra di terza categoria. Due anni dopo l’addio ufficiale al calcio giocato.

Embed from Getty Images

Poi c’era lui, Christian Giuffrida. Il bomber, il trascinatore del Cervia Calcio verso la promozione in Serie D. Venne scelto dal Bellinzona nella serie B svizzera, perchè talentuoso. Poi le presenze in Serie D ed Eccellenza con Monterotondo, Nuova Sorianese e Pomezia fino all‘Eretum Monterotondo, squadra militante nel campionato di Eccellenza laziale. Esperienza anche americana con la maglia del Pierce County FC di Seattle. Tornato in Italia, ha segnato nella prima partita dello scorso gennaio con la maglia del Monte Grotte Celoni, squadra che milita nell’Eccellenza laziale. Il nome ci è risuonato nelle orecchie durante le olimpiadi di Rio 2016, per l’argento nel Judo della sorella Odette.

Alfieri e Maradona Jr: troni ed eredi

Giorgio Alfieri ha iniziato a girare tra vari programmi televisivi dopo Campioni. Fu uno dei pochi riconfermato anche l’anno successivo nel Cervia calcio, alla sua seconda edizione. L’ex attaccante ha avuto anche una piccolissima parte come attore nel 2006 nel film di Jerry Calà Vita Smeralda. Ora è assistente alla regia, dopo aver collaborato a diversi programmi come Chi ha incastrato Peter Pan, Io canto, e Lo show dei record. Ha abbandonato Uomini e Donne per Temptation Island Vip dove ha combinato ciò che avevamo detto. Due di picche anche per lui in quel caso.

Embed from Getty Images

Diego Armando Maradona Jr. Un grande nome, visto il grande padre. La furbata per attirare share. Una delusione. Ora continua la carriera da calciatore, ma in società dilettantistiche. E’ stato convocato anche dalla Nazionale Italiana di beach-soccer. Attualmente nell’Afro Napoli United, squadra di promozione campana. Nel 2018 è diventato padre del piccolo Diego Matias Maradona.

Arrieta e Spagnoli: nel segno del pallone

Cristian Arrieta è stato uno dei tre vincitori della prima edizione. Aveva trovato spazio nel Lecce in Serie B dopo il reality. Poi ha preso cittadinanza portoricana e si è nella Major League Soccer e ha collezionato 22 presenze con la Nazionale del Porto Rico. Come vincitore, venne mandato all’Inter dove però non fu confermato. Nel 2015 ha partecipato al Torneo di Viareggio come allenatore della primavera del New York LIAC. Attualmente è ancora attivo sul campo nel F.A. Euro.

Embed from Getty Images

Lorenzo Spagnoli ha vinto il Reality del Cervia Calcio. Dopo il successo della prima edizione si è trasferito a Bologna dove ha continuato a giocare. In qualche anno è diventato proprietario e presidente di dell’Imolese in Serie D. Nell’estate 2018 poi si avvera il sogno vero per Spagnoli: con il ripescaggio, l’Imolese viene ammessa in Serie C, a distanza di 46 anni dall’ultima volta. Lorenzo Spagnoli viene ricordato anche perché entrò a far parte della Juventus e fu l’unico dei tre eletti a riuscire a segnare un gol in prima squadra.

Russo, Bordignon: una carriera meno brillante

Michele Russo ora milita nel Padova, il difensore ex Entella è entrato in Serie B nella stagione 2005-2006 scese 19 volte in campo con la maglia del Cervia, realizzando anche tre gol. Mario Bordignon, invece, era il brasiliano. Nonostante le attese, l’attaccante fu molto deludente sul campo. Dopo Campioni è finito nel campionato di Promozione con il Grassina.

Embed from Getty Images

Il mental coach ne ha fatta di strada, almeno un po’

Il mental coach della squadra, Livio Sgarbi. C’era anche lui, anche se maltrattato da tutti. Ha collaborato con Ancelotti, Sebastian Frey, Vincenzo Iaquinta e Francesca Piccinini. E’ anche autore di una biografia.

TI POTREBBE INTERESSARE

Roma, Fonseca fa un passo indietro: Borja Mayoral non incide

Una Roma bruttina pareggia in casa contro il CSKA Sofia, nella seconda giornata di Europa League, e fallisce una ghiotta opportunità di allungare in classifica su Cluj e Young...

Europa League, Fonseca stecca: la Roma fa 0-0 contro il CSKA Sofia

La Roma, reduce dal 3-3 in campionato contro il Milan, attende il CSKA Sofia nella gara valevole per la seconda giornata di Europa League. I giallorossi arrivano nel migliore...