in

Champions League, c’è Real-Liverpool: e Guardiola sfida Haaland

Incroci pericolosi ed affascinanti nei quarti di andata di Champions League. Real Madrid e Liverpool si ritrovano faccia a faccia dopo la finale di Kiev, mentre il Borussia tenta il colpaccio contro il City di Guardiola

Infortunio Ramos Salah
Momento dell'infortunio di Salah, a seguito del fallo di Sergio Ramos

Grandi campioni, gare di andata e ritorno ed una musica estremamente iconica. Torna la Champions League e lo fa con due partite dall’alto tasso tecnico ed adrenalinico. Da un lato c’è Real Madrid-Liverpool, a dir poco classica del calcio europeo e remake della finale di Kiev del 2018. A trionfare, in quel caso, furono le merengues nel match passato alla storia per gli errori di Karius e la rovesciata di Bale. I padroni di casa hanno eliminato l’Atalanta, mentre i Reds hanno superato senza particolare patemi il Lipsia di Nagelsmann.

Il quale figura tra gli avversari più ostici in Bundesliga per il Borussia Dortmund, che rincorre la Champions League nella propria lega ma la sogna nell’andata dei quarti di finale. Di fronte non avrà una squadra qualunque, ma il Manchester City di Guardiola, che sfida e prova a limitare la furia di Haaland. Partita dall’elevato tasso tecnico, con due squadre propositive che pensano poco a speculare sull’avversario. E da una notte stellare come quella europea non ci si aspetta nulla di diverso.

Jordan Lukaku, difensore della Lazio

Calciomercato Lazio, Lukaku rimarrà all’Anversa: resta un unico ostacolo

Erling Haaland, attaccante del Borussia Dortmund

Calciomercato, rebus Haaland: Raiola ai ferri corti a Madrid