in

Champions League e Supercoppa Europea finiscono su Amazon: accordo storico

Champions League, massima competizione europea per club
Champions League, massima competizione europea per club

L’Europa su Amazon prime Video: i dettagli

Inizialmente era una piattaforma per acquisti online, successivamente si è estesa allo streaming di serie tv. Dal prossimo anno, su Amazon, attraverso la più grande compagnia internet al mondo, sarà possibile vedere anche le partite di calcio. Segnale di come qualsiasi attività ha bisogno di adattarsi e cambiare costantemente mentalità per sopravvivere nel frenetico mondo di oggi.

[irp]

Amazon ha ufficializzato di aver acquisito i diritti streaming delle partite europee delle prossime tre stagioni a partire dal 2021-2022. Non solo la Champions League, con match che vedranno sempre una squadra italiana presente nella fase a gironi e, in caso di qualificazione, fino alle semifinali; ma anche la Supercoppa Europea, dal prossimo anno saranno visibili sulla piattaforma di streaming del colosso Amazon Prime Video.

Amazon Prime Video
Amazon Prime Video

Lo ufficializza una nota della piattaforma, affermando che: ” Sappiamo che i tifosi italiani sono tra più passionali d’Europa e daremo il massimo per offrire una fantastica esperienza calcistica capace di portarli ancora più vicino all’azione. Siamo lieti di offrire ai nostri clienti in Italia le migliori partite del mercoledì sera dal 2021-22 in avanti. Amazon non vede l’ora che inizi la prossima stagione della UEFA Champions League, uno dei tornei a squadre più prestigiosi del mondo”.

[irp]

Prossimamente anche Netflix e Apple?

Il calcio si sa da sempre, ma specialmente negli ultimi anni, è una delle attività dove girano più soldi. Ed ecco perché Amazon si è mossa in questa direzione, anticipando una nuova fase. Una fase dove i diritti televisivi del mondo del calcio potrebbero legarsi a quelli delle piattaforme di streaming come Apple e Netflix.

[irp]

Come specificato dall’amministratore delegato del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge in una intervista al giornale francese Le Figaro spiegando che: “Prima della crisi il calcio aveva perso la ragione, il mercato è calato del 50% ed è un bene che l’inflazione seguita agli acquisti del Psg sia finita. Serve un taglio dei salari. Non temo la bolla dei diritti tv, anzi. Le cifre saranno più alte grazie all’arrivo di operatori come Apple, Netflix, Amazon”.

Ibrahimovic, attaccante del Milan

Sassuolo-Milan: Ibra ancora fuori, Theo Hernandez dal 1'

Antonio Conte, tecnico dell'Inter @Image Sport

Inter, le mosse per puntare allo scudetto