in

Champions League, Juventus: Lucescu contro Pirlo| Lazio, non c’è solo Haaland

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @imagephotoagency
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @imagephotoagency

Champions League, Dinamo Kiev-Juventus: occhio a Supryaga

Dopo una lunga attesa, ritorna la Champions League e lo fa con quattro squadre italiane impegnate nella fase a gironi. Nella serata di martedì, JuventusLazio precederanno InterAtalanta, impegnate invece mercoledì. Le rivali delle formazioni allenate da Pirlo ed Inzaghi sono molto diverse tra loro, non lontanamente paragonabili ma ugualmente insidiose. La Juve dovrà vedersela con la Dinamo Kiev di Lucescu, vecchia conoscenza del calcio italiano e protagonista di un avvio di stagione turbolento, anche se con risultati soddisfacenti. Il suo passato nello Shakhtar non è visto di buon occhio a Kiev, tanto che il tecnico era pronto a rassegnare le dimissioni. Tuttavia, l’allarme è rientrato e con le vittorie su AZGent, la Dinamo è sbarcata nel girone dei bianconeri.

La stella degli ucraini si chiama Vladyslav Supryaga, attaccante considerato da molti l’erede di Shevchenko. La Juventus dovrà fare attenzione alla freddezza del classe 2000, dimostrata dai 15 gol in 25 partite con la maglia della Dinamo Kiev. Velocità di pensiero ed esecuzione rendono Supryaga il prototipo del centravanti moderno, tanto da finire sul taccuino del Bologna fino all’ultimo giorno di calciomercato. Un colpo sfiorato, ma che non preclude un futuro nel calcio di spessore per il pericolo numero uno della Juventus.

LEGGI ANCHE:
Juventus, notizie e calciomercato: tutto sul pianeta bianconero
Juve, scambio da 40 milioni: in arrivo un ex Inter
Lazio, arriva il Borussia Dortmund: Inzaghi a caccia del riscatto

LEGGI ANCHE  Lazio, Inzaghi recupera Luiz Felipe: negativo al Covid-19

Champions League, Lazio-Borussia Dortmund: la sorpresa si chiama Reyna

La Lazio sarà impegnata in serata, a differenza della Juve che dovrà fare i conti con il freddo di Kiev qualche ora prima. I biancocelesti vengono da una brutta prova in campionato contro la Sampdoria, mentre i ragazzi terribili del Borussia Dortmund hanno vinto la propria gara di campionato sul campo dell’Augusta. Il gol decisivo è stato segnato da Marco Reus, pericolo numero uno assieme ad Erling Haaland e Giovanni Reyna.

LEGGI ANCHE  Lazio, Inzaghi: "Primo posto? Priorità allo Zenit"

Se il tedesco ed il norvegese non hanno bisogno di presentazioni, il giovane statunitense prosegue la recentissima tradizione di yankees nel pallone e potrebbe rappresentare una spina nel fianco per la Lazio di Simone Inzaghi. Sia dall’inizio che da subentrato a Jadon Sancho, Reyna ha nelle corde giocate da fantasista puro, dimostrate già l’anno scorso contro il PSG. A differenza della Juventus, i biancocelesti partono sfavoriti: ma l’Europa, si sa, resetta le differenze e garantisce imprevedibilità. Servirà, dunque, essere semplicemente perfetti.

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0
Gennaro Gattuso e Roberto De Zerbi, allenatori di Napoli e Sassuolo

Serie A, da Foggia alla vetta: che incroci tra Gattuso e De Zerbi

Dan e Ryan Friedkin, nuovi proprietari della Roma @imagephotoagency

Carlo Zampa | Roma, Friedkin: i tifosi chiedono passione