in

Champions League, Atalanta-Liverpool 0-5: i Reds umiliano la Dea

Diogo Jota, giocatore del Liverpool @imagephotoagency
Diogo Jota, giocatore del Liverpool @imagephotoagency

Scontro diretto nel Gruppo D della fase a gironi di Champions League, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini ospita il Liverpool di Jurgen Klopp, Campione d’Inghilterra in carica. Un avversario molto duo per la Dea, visto che i Reds nel 2019 riuscirono ad alzare al cielo la Coppa dalle Grandi Orecchie. Gli ospiti sono reduci dal doppio successo contro Midtjylland e Ajax e proveranno ad infilare la terza vittoria di fila, nonostante qualche giocatore indisponibile, tra cui Van Dijk infortunatosi nel derby di qualche settimana fa contro l’Everton.

I padroni di casa, invece, stanno svolgendo un ottimo cammino in Champions e il pareggio ottenuto in rimonta contro l’Ajax è stato la dimostrazione di quanto la squadra bergamasca stia crescendo anno dopo anno sia in Italia, sia in Europa. La Dea, galvanizzata dal successo del weekend contro il Crotone, sogna una storica impresa che potrebbe proiettarla in testa al girone. Battere il Liverpool non sarà facile, ma dopo aver fermato il City di Guardiola lo scorso anno, i bergamaschi proveranno a stupire ancora una volta i propri tifosi. Gasperini si affida al duo Muriel-Zapata con Gomez nelle vesti di trequartista; Klopp lancia dal 1′ Diogo Jota che affiancherà Manè alle spalle dell’unica punta Salah.

LIVERPOOL (4-2-3-1): Alisson, Alexander-Arnold, R. Williams, Gomez, Robertson, Henderson, Wijnaldum, Jones, Jota, Mané, Salah.

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello, Palomino, Djimsiti, Toloi, Mojica, Freuler, Pasalic, Hateboer, Gomez, Muriel, Zapata.

Atalanta-Liverpool 0-5, la cronaca del match

Il Liverpool infligge una durissima lezione all’Atalanta di Gasperini che sbanca il Gewiss Stadium di Bergamo con un roboante 5-0. Gara senza storia dominata dall’inizio alla fine dai Reds che concedono poco e niente alla Dea che cade sotto i colpi di Diogo Jota, protagonista della serata con una tripletta, la prima in Champions League, di Salah e Manè.

Pronti, via e il Liverpool sfiora subito il vantaggio con Jota che chiama in causa Sportiello dopo pochi secondi. Muriel avrebbe l’occasione per portare avanti i suoi, ma anche lui come il collega dei Reds trova la risposta di Alisson e pochi minuti più tardi Jota si fa perdonare. mettendo dentro il gol dell’1-0, sfruttando un ottimo filtrante di Alexander-Arnold. L’ex Wolverhampton è in stato di grazia, a segno da tre gare consecutive, e alla mezz’ora realizza la doppietta personale.

Nella ripresa la musica non cambia, il Liverpool in 7′ la chiude, Salah fa tris, Manè cala il poker e Jota realizza la cinquina, portandosi a casa il pallone. Ci sarebbe spazio per la tombola, ma Sportiello è provvidenziale nei minuti finali su Salah lanciato in campo aperto. Una sconfitta che fa male e rimette in discussione la qualificazione agli ottavi, almeno per quel che riguarda il secondo posto, visto che la Dea dovrà guardarsi dall’Ajax, vittoriosa 2-1 in Danimarca contro il Midtjylland.

Vota Articolo

741 points
Upvote Downvote
Champions League, Real Madrid supera 3-2 l'Inter nella gara d'andata @imagephotoagency

Champions League, Real Madrid-Inter 3-2: Rodrygo inguaia Conte

Robert Lewandowski, attaccante del Bayern Monaco

Champions League, goleade per Bayern e ‘Gladbach: tris di Porto e City