17 Ottobre 2019 | 02:55

Juventus-Ajax 1-2, i campioni arrivano dall’Olanda

JUVENTUS AJAX CHAMPIONE LEAGUE – Una eliminazione inaspettata, una Juventus superiore sulla carta ma che deve arrendersi di fronte ad un’Ajax splendida e a tratti entusiasmante: dominano la ripresa gli olandesi e, c’è da dirlo, meritano la vittoria ed il passaggio alle semifinali. Per Allegri il rammarico di uscire dalla competizione di fronte al proprio pubblico.

Juventus-Ajax, sfida esaltante degli olandesi, Cristiano Ronaldo assente nella ripresa deve arrendersi

LA GARA – Un primo tempo che inizia come ci si aspettava, una Juve che tiene il possesso nella metà campo avversaria e che sblocca al 28′ con il solito Ronaldo, nonostante le proteste di Ten Hag per un presunto fallo in area, con un bel colpo di testa che supera Onana. L’Ajax ci mette 10 minuti a recuperarla e al 38′ pareggia i conti Donny van de Beek con un piazzato che supera Szczesny. Primo tempo senza troppe sorprese, a parte il gol degli olandesi, e sfida che può e deve esaltarsi nella ripresa.

SECONDO TEMPO – Il cronometro riparte per i successivi 45′ minuti e quando pensi che sia la solita Juve a prendere in mano la gara e a vincere come solo lei sa fare, ecco che gli olandesi dimostrano e confermano ancor più fortemente la prestazione sfoderata nella sfida di andata e iniziano a macinare gioco, un bel gioco, fatto di scambi, tutti di prima, ed estrema velocità di azione a portarli così tanto spesso dentro l’area bianconera: è sempre Szczesny ad esaltarsi e a salvare a più riprese il risultato. Poi il gol che non ti aspetti e ci pensa De Ligt, proprio lui, il difensore più osannato e ricercato in questo momento da tutte le migliori formazioni europee e questo splendido calciatore non solo annulla Ronaldo, non concedendogli nulla per tutta la seconda frazione di gioco, ma con un bel colpo di testa su cross da calcio d’angolo realizza anche la rete che porta l’Ajax in semifinale. Squillo Var allo scadere, per un presunto tocco con un braccio in area olandese, ma l’arbitro prima e la tecnologia poi non se la sentono di riaprire la sfida.

Finisce con la vittoria dell’Ajax che impressiona non solo la Juventus ma tutta Europa e mentre Messi gioca e vince con il Manchester United, bisogna fare seriamente attenzione perché questa squadra può davvero arrivare fino in fondo.

Loading...

RACCOMANDATI

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!