Torna la Champions League: la situazione delle italiane

Torna la magia della Champions League che vedrà impegnate le italiane martedì e mercoledi, alla ricerca della qualificazione agli ottavi di finale

 

Inter e Napoli: prove di qualificazione

Saranno Inter e Napoli, le squadre italiane, ad aprire le danze nella quarta giornata di Champions League. I nerazzurri di Antonio Conte saranno impegnati nella delicatissima trasferta del Signal Iduna Park, contro il Borussia Dortmund; il Napoli, invece, ospiterà al San Paolo i temibili austriaci del Salisburgo.

La squadra di Ancelotti comanda il Gruppo E a 7 punti, con una lunghezza di vantaggio sul Liverpool. I partenopei si sono già sbarazzati della compagine di Marsch all’andata e se domani sera dovessero ripetersi, con una contemporanea vittoria dei Reds contro il Genk, sarebbero aritmeticamente qualificati agli ottavi di finale di Champions con due turni d’anticipo.

L’Inter, invece, occupa la seconda posizione nel Gruppo F che vede in testa il Barcellona. Gli uomini di Conte, a San Siro, si sono sbarazzati 2-0 del Borussia Dortmund e devono cercare di confermarsi anche in Germania, per non gettare alle ortiche tutto il buono che è stato fatto nella gara precedente. In caso dovesse arrivare una clamorosa vittoria, i nerazzurri sarebbero con mezzo piede al turno successivo; al contrario, un passo falso rimetterebbe tutto in discussione.

Juventus, a Mosca per chiudere i giochi

Mercoledì sera, invece, la Juventus di Maurizio Sarri cercherà di archiviare la qualificazione nella gelida temperatura di Mosca. Nella gara d’andata la Lokomotiv Mosca ha messo in apparente difficoltà i bianconeri. Dopo aver sbloccato il punteggio nel primo tempo, Howedes e Myranchuk hanno pensato bene di difendersi, chiudendo tutti gli spazi disponibili per gli attaccanti. Ci son voluti due colpi di genio di Paulo Dybala per buttare giù l’Armata Russa.

Ronaldo&Co. sono in testa insieme all’Atletico Madrid nel Gruppo D e se domani insieme ai colchoneros dovessero vincere la rispettiva gara, staccherebbero entrambi il pass per gli ottavi di finale con due turni d’anticipo. Per la Juventus sarebbe fondamentale, per cercare di concentrarsi, almeno fino a febbraio, sul campionato.

Atalanta: alla ricerca dell’impresa

Una Champions da dimenticare per l’Atalanta di Gasperini: tre sconfitte in tre partite, ma soprattutto 11 gol subiti e 2 segnati. I bergamaschi hanno pagato sicuramente l’inesperienza, ma possono ancora lottare per un’eventuale qualificazione in Europa League. Per far sì che ciò diventi possibile, bisogna reagire a partire dalla sfida di San Siro contro il City di Guardiola che vorrà sicuramente chiudere la qualificazione.

All’andata il vantaggio aveva illuso gli orobici che poi sono stati rimontati e umiliati dai Citizens. La gara di ritorno equivale a scalare l’Everest, ma un risultato positivo potrebbe infondere fiducia alla Dea, in vista delle sfide contro Dinamo Zagabria e Shakhtar Donetsk.

Loading...
Loading...