in

Coin of Champions, tra carte NFT e Fantacalcio: nasce la patnership con NFTrade

Coin of Champions ha ufficializzato la partnership con NFTrade, un importante traguardo per il progetto relativo alle carte NFT e al Fantacalcio

NFTrade
NFTrade

Coin of Champions (COC) è una realtà che ha lo scopo di mettere in contatto il mondo dell’industria blockchain, con quella dello sport. Si tratta di un token, che è stato lanciato sul mercato solo lo scorso 7 settembre e, dopo pochi mesi, conta già più di 11 mila holders, oltre che 100 mila dollari giornalieri di transazioni. Numeri decisamente importanti, a cui si abbina anche una realtà ambiziosa, ma allo stesso tempo concreta, che punta a lanciare diversi progetti dedicati ai token holders, a breve. Coin of Champions, inoltre, può contare su testimonial di eccezione, i quali sono delle vere e proprie stelle del mondo del calcio, tra cui Marco Materazzi, Christian Vieri, Wesley Sneijder, Roberto Carlos e Ronaldinho, ma anche di altri sport, come Giancarlo Fisichella, ex pilota di Formula 1, e Chris Colabello e Simon Randall, appartenenti al mondo del baseball. Questi campioni hanno scelto di aderire al progetto e di promuoverlo in prima persona, sia per le iniziative interessanti e importanti che prenderanno il via nel prossimo futuro, sia, soprattutto, per la loro concretezza. Andiamo a scoprire meglio le opportunità che Coin of Champions offre e andrà ad offrire nei prossimi mesi.

Coin of Champions
Coin of Champions

I progetti e le finalità di Coin of Champions

I COC potranno essere utilizzati per diversi scopi dai token holders, aspetto che, di fatto, apre la possibilità a tipologie differenti di persone di trovare in questa realtà ciò di cui hanno bisogno. Uno degli obiettivi che Coin of Champions vuole raggiungere entro il prossimo settembre è quello di lanciare il Marketplace Retail. In questo modo, gli holders potranno utilizzare i COC nella loro quotidianità. In pratica, a partire da maggio, Coin of Champions inizierà a testare il cambio online COC/BLK. Le stablecoin (BLK), infatti, sono il metodo di pagamento che permetterà di acquistare i beni e i servizi di uso comune. Inoltre, un altro obiettivo è quello di poter offrire tour virtuali degli stadi, tramite proprio l’acquisto di COC, in modo da avvicinare anche i più piccoli al mondo del calcio e fare in modo che si appassionino ad esso, entrando a contatto con l’atmosfera suggestiva degli stadi.

Un’altra iniziativa molto interessante è quella relativa ai campioni di domani. In particolare, Coin of Champions darà la possibilità ad alcune squadre aventi un settore giovanile di inviare video dei propri talenti, il quali saranno votati dai token holders. I migliori avranno la possibilità di essere notati dagli osservatori e di effettuare provini a distanza con le squadre. Infine, un progetto che prenderà il via proprio in questo gennaio è relativo al mondo delle carte NFT e dei fantasy game.

Coin of Champions
Coin of Champions

Le carte NFT e il fantacalcio di Coin of Champions

Gli NFT, Non Fungible Token, sono una tipologia di token crittografici che possiedono una loro individualità, rappresentando, dunque, qualcosa di unico e, non essendo reciprocamente intercambiabili, si differenziano dalle criptovalute. In pratica, essi sono dei certificati di proprietà di un bene unico. In primo luogo, viene creata un’opera digitale, la quale, poi, viene memorizzata su una blockchain e, infine, viene venduta. Alla luce di questo, le carte NFT, quindi, non sono altro che figurine virtuali di calciatori, o più in generale di sportivi di rilievo, che possono essere acquistate e collezionate. Le carte NFT di Coin of Champions, però, non hanno come unica finalità quella relativa al collezionismo, ma potranno essere utilizzate anche nei fantasy game di diversi sport e il primo che verrà lanciato sarà quello di fantacalcio.

PER ISCRIVERTI A COIN OF CHAMPIONS CLICCA QUI

Manager NFT è il nome del gioco di fantacalcio di Coin of Champions che, differentemente da quello di altri competitors, sarà simile al fantacalcio tradizionale, per il fatto che i fantallenatori dovranno schierare una squadra di 11 giocatori. Tra questi, nel campionato standard, sarà obbligatorio avere almeno un portiere, 3 difensori, 3 centrocampisti e 2 attaccanti. In ogni caso, saranno offerte diverse tipologie di tornei, come quello settimanale, quello ad eliminazione diretta e quello le cui classifiche si baseranno sul valore del manager, che dipenderà dalle squadre schierate da esso nei vari tornei. Le carte NFT saranno di quattro tipi: Unica, Super rara, Rara e Regular. Per quanto riguarda quest’ultima tipologia, sarà possibile acquistarle a pacchetti e non singolarmente, un po’ come accade per quelle degli album figurine Panini. Inoltre, a partire dal prossimo settembre si potranno acquistare anche nelle edicole.

Concentrandosi sulla roadmap del progetto, a gennaio ne verrà lanciata la versione beta, oltre che le prime aste. A febbraio, poi, prenderà il via la prima game week, così come i prestiti, mentre a marzo partirà il mercato secondario. A partire da maggio, poi, saranno disponibili i fantasy game anche di altri sport, a partire dal tennis, e a giugno partirà anche quello relativo all’NBA. A settembre, infine, sarà lanciata la versione mobile sia per Apple, che per Android.

Coin of Champions
Coin of Champions

La partnership con NFTrade

Per rendere possibile l’iniziativa legata alla creazione e alla vendita delle carte NFT e il conseguente lancio di Manager NFT, Coin of Champions, a cui è possibile iscriversi cliccando qui, ha messo a segno un’importante partnership con NFTrade, che fornirà l’infrastruttura degli NFT di COC. NFTrade sarà l’unico sportello per tutto ciò che riguarda gli NFT di COC, a partire dalla creazione di essi, il loro acquisto, la loro vendita, lo scambio peer-to-peer, fino alla possibilità di ottenerli tramite il circuito farming. Sia Coin of Champions, sia NFTrade hanno annunciato la collaborazione nella giornata di ieri, anche tramite i loro profili Twitter.

In cosa consiste e cosa offre NFTrade

NFTrade è la prima piattaforma di blockchain agnostic e cross chain, relativa agli NFT. In pratica esso è un marketplace di NFT ad ampio raggio, completamente decentralizzato e che fornisce il ciclo di vita completo degli NFT. Cosa si può fare in pratica tramite esso?

  • Innanzitutto si possono creare degli NFT o delle collezioni di NFT completamente decentralizzate in maniera semplice, un aspetto molto importante, vista la complessità che possiede questa realtà.
  • In secondo luogo, si possono creare, comprare e vendere gli NFT ed esso offre le più basse tasse di transazione del settore. Inoltre, anche in questo caso, l’interfaccia è facile da utilizzare ed intuitiva, in modo da permettere a chiunque di comprare e vendere gli NFT da vari network di blockchain, in un’unica piattaforma.
  • Grazie ad un meccanismo, che si differenzia sempre per la sua semplicità d’uso, NFTrade permette, poi, gli scambi di NFT.
  • Infine, si possono ottenere NFT esclusivi, artistici e collezionabili tramite l’NFT farm.

Insomma, la partnership con NFTrade permette a Coin of Champions di raggiungere un importante traguardo per la realizzazione dell’ambizioso progetto relativo alle carte NFT e ai fantasy game, del quale si avvicina sempre di più il lancio.