in

Colombia, retroscena dopo la sconfitta con l’Ecuador: rissa negli spogliatoi

Al termine della sconfitta per 6-1 contro l’Ecuador, i giocatori della Colombia si sono resi protagonisti di una rissa negli spogliatoi

James Rodriguez, attaccante della Colombia
James Rodriguez, attaccante della Colombia

Un momento particolarmente complicato per la nazionale colombiana la quale, nelle gare di partecipazione ai prossimi mondiali, dopo la sconfitta contro l’Uruguay, ha subito un’altra debacle contro l’Ecuador: 6-1 e qualificazione in forte dubbio. Un tracollo inspiegabile per una nazionale che ha nella propria rosa giocatori del calibro di James Rodriguez, Juan Cuadrado, Duvan Zapata e Luis Muriel. Una sconfitta che pesa soprattutto considerando il livello degli avversari. Emblema delle problematicità intrinseche sarebbe stata la rissa verificatasi al termine della partita all’interno dello spogliatoio. Come rivelato da Javier Hernandez Bonnet, direttore del programma Blog Deportivo di Blu Radio: “All’interno della nazionale ci sono gruppi di calciatori gli uni contro gli altri. Alcuni sono persino venuti alle mani. Si sa cosa sia successo, ma, per ora, non si fanno i nomi. Un giocatore però ha preso per il collo un suo compagno“.

Si tratta di due calciatori di livello internazionale e il fatto è avvenuto durante queste partite di qualificazione“. Secondo l’emittente Caracol Radio i due giocatori coinvolti sarebbero James Rodriguez, in forza all’Everton di Carlo Ancelotti, e Jefferson Lima, centrocampista del Bournemouth. Nel programma di Bennet si accenna alla possibilità dell’allontanamento del tecnico Carlos Queiroz: “La maggior parte del Comitato esecutivo della Federazione calcistica Colombia sta decidendo se rimuovere l’allenatore o meno“.

James Rodriguez, attaccante della Colombia
James Rodriguez, attaccante della Colombia

La decisione dovrebbe essere presa nella prossima riunione del consiglio federale sperando di poter raggiungere un accordo in maniera lucida. Una situazione quantomai spinosa, ma che la nazionale deve risolvere al più presto se vuole sperare ancora di partecipare ai prossimi mondiali. Il prossimo impegno della Colombia sarà il 25 Marzo contro il Brasile nel match valido per la quinta giornata delle qualificazioni alla Coppa del Mondo. Fino ad allora la Federazione dovrà prendere le sue decisioni in merito. Intanto i giocatori dovranno ricompattarsi e tornare ad essere un gruppo unito.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

283 points
Upvote Downvote
Roberto Mancini, CT della nazionale italiana

Italia, Mancini elogia i suoi: “Sceglierne solo 23? Sarà difficile”

Mimmo Di Carlo (Vicenza)

Serie B, 11 positivi al Covid-19: annullata Vicenza-Chievo