in

Conte gela l’Inter: “Non gioco per partecipare. E sul mio addio…”

Suscita ancora clamore l’addio di Antonio Conte alla panchina dell’Inter. Il tecnico leccese abbandona la nave da vincente, convinto ora più che mai della sua scelta

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Antonio Conte fa ancora parlare di sé. Che sia nel bene o nel male non importa, purché se ne parli. Nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport il tecnico leccese pone l’accento sul suo modo di vedere il calcio: “Non gioco per partecipare, gioco per vincere. Mi chiamano per questo”. L’addio all’Inter rimane un ammutinamento che i tifosi non perdonano, ma Conte ha le idee chiare: “Posso solo dire che il mio progetto non è mai cambiato, però non avrebbe senso parlare ora di queste cose. Non voglio entrare in alcuna polemica o questioni di mercato o altro”.

Sullo stesso argomento  Inter, rinnovo Marotta: il dirigente Campione d’Italia pronto ad aprire un nuovo ciclo
Fabian Ruiz (Napoli)

Napoli, il mercato dipende da Fabian Ruiz

Manuel Locatelli (Sassuolo)

Juventus, due assi nella manica per arrivare a Locatelli