in

Coppa Italia, la finale sarà Atalanta-Juventus: Gasperini sfida Pirlo

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli @Image Sport
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli @Image Sport

I due tecnici a confronto, da un lato l’esperienza del tecnico della Dea, dall’altra l’inesperienza di Pirlo: i numeri dei due allenatori

Atalanta-Juventus, i precedenti dei tecnici

AtalantaJuventus non era certo una finale scontata, visti i big match in programma in semifinale. Gasperini e Pirlo si contenderanno l’ultimo match valido per la vittoria della competizione nazionale, quella Coppa Italia che manca nella bacheca di entrambi gli allenatori. Gasperini l’ha sfiorata nel maggio del 2019, quando la Lazio si impose per 0-2 con le reti messe a segno negli ultimi 10 minuti di gioco. Pirlo l’ha già vinta da giocatore, una nel 2002/2003 con la maglia del Milan e una nel 2014/2015 con la maglia dei bianconeri.

La vittoria del trofeo rappresenterebbe un traguardo di rilievo per entrambi. Per Gasperini, potrebbe significare la prima vera affermazione da quando siede sulla panchina dell’Atalanta: sinora, il miglior risultato sportivo perseguito dal tecnico piemontese coincide con il raggiungimento della finale del 2019, senza trascurare la sfida ai quarti di finale di Champions League nell’edizione del 2020, perse contro il Paris Saint-Germain nel mese di agosto.

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus @ Image Sport

Coppa Italia, Pirlo spera nel record

Per Pirlo, invece, la vittoria in finale rappresenterebbe un piccolo record a sé stante: in caso di ottenimento del trofeo, l’allenatore bianconero sarebbe il quinto, nella storia del calcio italiano, a vincere la coppa all’esordio assoluto sulla panchina. Motivo in più per cercare di centrare l’obiettivo.

Dal canto suo, però, Gasperini darà certamente del filo da torcere ai bianconeri. Il tecnico di Grugliasco spera di ripetere l’impresa che lo vide eliminare la Juventus nel 2019, quando alla guida della Vecchia Signora c’era Massimiliano Allegri: allora, nel mese di gennaio, la Dea si impose con un rotondo 3-0 nei quarti di finale. Oggi la storia è cambiata, e le due squadre si affronteranno direttamente nell’ultima sfida del torneo: l’appuntamento è il 19 maggio.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan

Milan, ora lo scoglio più difficile: il rinnovo di Donnarumma

Diritti TV, la svolta è ad un passo: ecco il calcio che “naviga”