in

Coronavirus, le parole di D’Amato: “Pronti alla battaglia su Roma”

Alessio D'Amato assessore alla sanità
Alessio D'Amato assessore alla sanità

Il Coronavirus ha ripreso vigore. I casi stanno aumentando nuovamente in maniera esponenziale in tutta Europa e molti paesi stanno stanno imponendo norme più restrittive per far calare la curva epidemica. In Italia, l’aumento dei contagi sta spaventando le autorità che hanno imposto un semi-lockdown con bar e ristoranti chiusi dalle 18 e il coprifuoco dalle 24.

Finora, i numeri sono ancora lontani da quelli spaventosi raggiunti da altri paesi europei come la Franciama il timore è quello proprio di raggiungere quei livelli. Il Lazio, tra le regioni italiane, è tra quelle che sta reggendo di più ma l’assessore alla sanità Alessio D’Amato, in un’intervista al Corriere della Sera, non vuole cali di attenzione: “Ci stiamo preparando alla battaglia su Roma. Stiamo pronti ad affrontare lo scenario peggiore, sperando ovviamente che non si verifichi“.

Voglio rimanere ed essere realistico e dire le cose come stanno: rispetto ad altre realtà come Lombardia, Veneto e Campania stiamo reagendo bene anche se la nostra sanità regionale è sottoposta a grande stress e per questo sarà importante che la curva epidemica cali. Il Lazio sta lavorando al meglio per affrontare un nuovo aumento dei contagi e un innalzamento della curva, riorganizzando la nostra rete ospedaliera e aggiungendo nuovi posti letto“.

Per il momento sembra ancora lontana l’ipotesi di un nuovo lockdown anche se l’assessore non lo esclude in futuro: “Per il momento no“. Nella regione sono stati registrati ieri circa nuovi 1936 casi, quasi 30 in meno rispetto al giorno prima. Un decremento che sicuramente è positivo ma che non può far sorridere. I numeri sono ancora elevati e il Covid-19 continua a mietere vittime: 19 nel solo Lazio ieri. Queste misure saranno necessarie per contenere il diffondersi incontrollato del virus e ritornare, piano piano, ad una situazione di normalità che per ora rimane solo un ricordo lontano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Gabriele Gravina, presidente FIGC

Calcio, un passo verso i tifosi. Gravina: “Tagliamo gli stipendi”

Federico Bernardeschi, attaccante della Juventus

Juventus, Bernardeschi delude. Pirlo: “Ha bisogno di riprendere fiducia”