in

COVID-19, nuovo DPCM: Coprifuoco alle 22, nuovi stop ai concorsi

Giuseppe Conte, presidente del Governo
Giuseppe Conte, presidente del Governo

Nel nuovo DPCM recentemente annunciato dal premier Giuseppe Conte, il governo italiano ha deciso di imporre il coprifuoco su tutto il territorio nazionale a partire dalle 22 fino alle 5 del mattino: Dalle ore 22 alle 5:00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È in ogni caso fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche, per tutto l’arco della giornata di non spostarsi con mezzi di trasporto, pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”.

“È stato anche sospeso lo svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedere concorsuali pubbliche e private mentre nelle giornate festive o prefestive verranno chiuse le medie e grandi attività, quindi gli esercizi commerciali all’interno dei centro commerciali. I vari servizi di ristorazione, invece, potranno rimanere aperti solo dalle 5:00 fino alle 18:00, il consumo al tavolo sarà possibile solo per un numero massimo di quattro persone; il consumo del cibo o delle bevande non sarà possibile nemmeno all’aperto dopo le 18:00 del pomeriggio in modo da limitare tutti i possibili contatti, resta però possibile, senza limiti, consumare cibo e bevande alle persone che alloggiano in un albergo e vogliono usufruire dei servizi del posto”.

“Resta consentita la possibilità di consegnare a domicilio, pur sempre cercando di rispettare ogni norma, mentre l’attività d’asporto saranno possibili solo fino alle 22:00, orario in cui scatterà il coprifuoco nazionale. I mezzi pubblici non potranno contenere più del 50% della propria capienza”.

Vota Articolo

741 points
Upvote Downvote
Ibrahimovic (Milan)

Milan, Zlatan Ibrahimovic in rossonero fino a 40 anni

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio

Lazio, Inzaghi: “Avrei voluto essere qui con tutti i miei uomini”