in

Crotone-Atalanta 1-2: Muriel rialza la Dea

Luis Muriel (Atalanta)
Luis Muriel, attaccante dell'Atalanta

L’Atalanta di Gasperini si presenta all’Ezio Scida per giocare una partita sulla carta del tutto favorevole ma che potrebbe riservare qualche insidia. L’ultima volta che il Crotone di Giovanni Stroppa ha giocato in casa è riuscita a guadagnare un punto contro la squadra Campione d’Italia in carica, la Juventus di Andrea Pirlo. I padroni di casa proveranno a rifarsi dopo la sconfitta contro il Cagliari di Di Francesco, disputando comunque una buona gara per grinta e determinazione.

L’Atalanta si presenta a questa partita con due sconfitte consecutive contro Napoli e Sampdoria. Due brutte batoste per la squadra di Gasperini, sette gol subiti e due reti realizzate in queste ultime due uscite, nonostante il potenziale offensivo della Dea. Dopo la gran rimonta fatta contro l’Ajax in Champions League, oggi Gomez e compagni non possono sbagliare, i punti persi nelle giornate precedenti potrebbero pesare alla lunga sul loro percorso in campionato.

Ecco le scelte di formazione dei due allenatori:

CROTONE (3-5-2): Cordaz, Luperto, Marrone, Magallàn, Reca, Vulic, Benali, Zanellato, Pedro Pereira, Simy, Messias.

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello, Djimsiti, Romero, Toloi, Mojica, Freuler, Pasalic, Hateboer, Malinovskyi, Muriel.

Crotone-Atalanta 1-2: la cronaca del match

Gara scoppiettante all’Ezio Scida tra Crotone e Atalanta: pronti, via e Muriel sfiora subito il vantaggio per gli ospiti, ma la conclusione del colombiano non inquadra la porta. Pochi minuti dopo è Reca ad andare ad un passo dall’1-0, ma il tiro del calciatore del Crotone finisce fuori misura. Alla mezz’ora si scatena Muriel, l’attaccante bergamasco prima impegna Cordaz al 26′ e due minuti più tardi lo supera con una conclusione che bacia il palo e si insacca.

Sul finire del primo tempo succede di tutto, Muriel sigla la sua doppietta personale al 38′ con una conclusione dal limite, sfruttando un errore di impostazione del Crotone che accorcia le distanze con Simy: il nigeriano servito splendidamente da Vulic supera Sportiello con una precisa conclusione di interno sul secondo palo. Nella ripresa Zapata sfiora la rete del Ko, ma l’Atalanta rischia su un retropassaggio di Mojica che serve Messias, l’attaccante del Crotone salta Sportiello, ma si fa recuperare da Freuler che vanifica l’opportunità per i padroni di casa. La Dea perde per infortunio Romero e Hateboer, da valutare in vista della gara contro il Liverpool, ma conserva i tre punti e riscatta le ultime due sconfitte incassate contro Napoli e Sampdoria. Ennesimo Ko per il Crotone, ultimo in classifica con un punto insieme al Torino.

Marco Van Basten, ex attaccante di Milan e Ajax

Ottobre, il mese dei campioni: dopo Maradona c’è Marco Van Basten

Genoa-Inter streaming @imagephotoagency

Inter-Parma, streaming gratis: la Diretta LIVE Hesgoal