Crotone, esordio con il Genoa: Stroppa traccia il percorso per la salvezza

Il Crotone è pronto a riabbracciare la Serie A, dopo la promozione dalla serie cadetta e un mercato piuttosto equilibrato, rivolto soprattutto a puntellare alcuni ruoli con calciatori d’esperienza. L’esordio avverrà in trasferta, al Luigi Ferraris di Genova contro i rossoblù di Rolando Maran. Giovanni Stroppa, dopo diverse esperienze tra Serie B e Serie C è a caccia della consacrazione nella massima serie. Quest’ultima, è il gradino più alto del professionismo per un allenatore, ma allo stesso tempo richiede un percorso di preparazione e tanta gavetta. Il secondo posto della passata stagione non è frutto della fortuna, ma dell’organizzazione tattica di calciatori interessanti, pronti a mostrare il proprio potenziale nella vetrina massima del calcio italiano. In attesa del match di domenica alle ore 15:00, il tecnico degli Squali monitora con attenzione lo stato di forma della squadra apportando qualche accorgimento tattico.

Nwankwo Simy
Nwankwo Simy, attaccante del Crotone

Crotone, Stroppa si affida al suo bomber Simy

In vista della trasferta di Genova, il mister del Crotone Giovanni Stroppa cambierà poco rispetto ai titolari della passata stagione. L’obiettivo è comprendere se la disposizione tattica e i calciatori protagonisti della promozione siano in grado di reggere l’impatto tecnico e qualitativo della massima serie. Dalle scelte, l’ex allenatore del Foggia punterà sull’undici frequentemente utilizzato in Serie B con alcuni innesti: Cigarini, infatti, agirà in cabina di regia, mentre la grande sorpresa potrebbero essere Salvatore Molina reduce da una fantastica stagione, conclusa con undici assist e tre goal. C’è grande attesa, invece, per Nwankwo Simy, capocannoniere della serie cadetta con 20 gol.

Grandi sorprese potrebbero arrivare da Salvatore Molina dopo la fantastica stagione, conclusa con undici assist e tre goal. Tuttavia, il calciatore più atteso sarà Simy. Il centravanti ha mostrato la sua forza già nelle ultime due stagioni in A – 2016 e 2018 – e rappresenterà una certezza per Stroppa e una speranza ormai consolidata per tutti tifosi che sognano la salvezza.