in

Crotone, Marino deluso: “Impossibile creare tanto senza raccogliere mai”

L’allenatore del Crotone, Pasquale Marino, ha commentato l’ennesimo ko dei calabresi in questa complicata stagione di Serie B: “Se gli avversari fanno sempre degli eurogol…”

Pasquale Marino
Allenatore Pasquale Marino in azione

Dopo la quarta sconfitta consecutiva contro la SPAL, il tecnico del Crotone Pasquale Marino ha esternato tutto il suo rammarico in conferenza stampa. Di seguito le due dichiarazioni riportate da ilrossoblu.it: “Se gli avversari fanno sempre degli eurogol significa che sono bravi loro. Avevamo perso palla in avanti, eravamo due contro uno e abbiamo preso il primo gol. Sicuramente non ci sta girando bene, siamo stati colpiti a freddo e abbiamo rischiato subito lo 0-2 con Seck. Poi non mi sembra che il nostro portiere abbia dovuto faticare molto. Credo che oggi sia stata una continuazione della gara di Terni, abbiamo avuto tante occasioni e non siamo riusciti a sfruttarle, è un peccato. Stiamo pagando tutto a caro prezzo, in due partite gli avversari hanno beccato l’incrocio dei pali, è una roba allucinante. La squadra ha giocato, i ragazzi devono giocare come queste ultime due partite, ripeto è impossibile creare tanto e non raccogliere mai“.

SUI RISULTATI – Bisogna essere più cinici, per fare gol abbiamo dovuto creare non so quante palle gol mentre gli avversari alla prima palla segnano, purtroppo è così. La prima cosa che dobbiamo fare? I punti, in qualsiasi modo e contro qualsiasi avversario, ora come ora stiamo facendo solo chiacchiere. Nelle ultime due sfide dove mi è piaciuta la squadra non abbiamo raccolto niente è c’è da recriminare tantissimo. C’è stato possesso, tiri in porta, di tutto e di più”.

SUL FUTURO – “L’unica strada che conosco è quella del lavoro. Dobbiamo avere più fortuna e cattiveria, manca cinismo e lucidità perchè i palloni che passano dentro l’aria di rigore avversaria sono tanti. Contro il Vicenza le opportunità avute sono state sporadiche, contro Ternana e SPAL c’è stata continuità di gioco, occasioni, applicazione. Le gare vanno sbloccate per farle andare in maniera diversa”.

SULLA SPAL – “Eravamo predisposti ad attaccare subito, già da inizio gara e invece ci siamo ritrovati sotto. Così come a Terni un eurogol ci ha portati a subire per qualche minuto gli avversari. Siamo arrivati alle azioni offensive con movimenti e con gioco, sicuramente come eravamo predisposti in campo ci ha permesso di arrivare al tiro, ci sono state tante occasioni, non è facile crearle in un torneo come la Serie B. Il Crotone in questo momento se gioca in questa maniera avrà la forza per tirarsi fuori, si deve continuare a battere su questo ma le opportunità vanno sfruttate”.