in

Da Maignan a Abraham, infortuni e acciacchi alla ripresa: la situazione delle squadre di Serie A

Una panoramica sulla situazione infortuni delle principali squadre di Serie A: da Maignan ad Abraham, si moltiplicano le assenze relative al prossimo turno di campionato

Mike Maignan, portiere del Milan @Image Sport
Mike Maignan, portiere del Milan @Image Sport

Sì sa, il rientro dalle pause nazionali è un momento molto delicato della stagione per le squadre che forniscono tanti calciatori alle compagini nazionali. Formazioni come Juventus, Milan e Inter inviano la maggior parte dei loro titolari in giro per il mondo durante le pause e non sono poche le volte nelle quali i calciatori tornino poi al club con infortuni e acciacchi. Non fa eccezione quest’ultima pausa che i maggiori campionati mondiali hanno preso per permettere lo svolgimento delle fasi finali di UEFA Nations League e dei match di qualificazione ai mondiali di Qatar 2022. Le squadre che si affronteranno nell’ottava giornata di Serie A saranno infatti profondamente rimaneggiate a causa delle lunghe liste degli infortunati, ma andiamo a vedere nel dettaglio la situazione nel reparto infermeria delle protagoniste del nostro campionato.


Leggi anche:


Le milanesi

Il Milan è attualmente la squadra che con tutta probabilità soffrirà maggiormente il rientro dalle pause nazionali. I rossoneri infatti non potranno fare affidamento su: Bakayoko, Calabria, Florenzi, Krunic, Maldini, Messias, Theo Hernandez, Maignan e Plizzari. E proprio quella dei portieri pare essere la situazione più critica per la squadra di Pioli, che di fretta e furia si è buttata sul mercato per affiancare Mirante a Tatarusanu. Per l’Inter invece solo Sensi tra gli infortunati, ma il calciatore non dovrebbe essere disponibile prima della partita contro l’Udinese in programma il 31 ottobre.

Theo Hernandez giocatore del Milan @Image Sport
Theo Hernandez giocatore del Milan @Image Sport

Juventus e Roma

Altra infermeria al completo è quella della Juventus, dove in attacco è una vera e propria ecatombe. Paulo Dybala e Alvaro Morata sono entrambi infortunati e il loro rientro è previsto solamente per fine ottobre. A fargli compagnia c’è Adrien Rabiot, con il centrocampista francese che ha contratto il covid durante il ritiro con la nazionale francese. Ad affrontare i bianconeri al ritorno dalla sosta ci sarà la Roma di José Mourinho, che di contro avrà nella sua lista di infortunati Smalling e Spinazzola, oltre all’incerto Abraham, il cui trauma contusivo alla caviglia destra non permette ancora tempi di recupero precisi, improbabile ma non impossibile la sua presenza in campo già domenica sera.

Tammy Abraham, centravanti della Roma
Tammy Abraham, centravanti della Roma @Image Sport

Atalanta, Fiorentina e Napoli

Una delle squadre più in difficoltà con gli infortuni è certamente l’Atalanta. I nerazzuri di Gasperini infatti, dovranno fare a meno di quattro pedine importantissime per un lungo periodo di campionato. Gli infortuni di Djimsiti, Gosens, Hateboer e Pessina sono tutti diversi tra loro, ma tutti gravi in pressoché egual misura. Si parla infatti di una frattura all’avambraccio per Djimsiti, di una lesione al bicipite femorale per Gosens, i postumi di un’operazione al piede per Hateboer e una lesione al flessore per Pessina. Delicata anche la situazione in casa Fiorentina, con i viola che hanno recuperato Castrovilli, ma dovranno fare a meno di Dragowski e Milenkovic per almeno il mese di ottobre. Migliore la situazione per il Napoli, che tra gli indisponibili conta solo Malcuit, Ounas e Petagna, tutti comunque rientranti a fine mese.