in

Dal City al Barcellona: Haaland, un futuro da decifrare

Haaland, attaccante del Borussia Dortmund
Haaland, attaccante del Borussia Dortmund @Image Sport

Haaland, gol da 180 milioni

Uno dei principali temi di interesse della prossima sessione di calciomercato è il futuro di Erling Haaland. Il contratto del giovane attaccante norvegese col Borussia Dortmund scade a giugno 2024 ma soprattutto in caso di mancata qualificazione alla Champions League è improbabile immaginarlo ancora in giallonero nella prossima stagione. Ciò nonostante il club tedesco abbia espresso la volontà di non venderlo. Secondo il suo agente Mino Raiola sarebbero ben 10 i club pronti ad assicurarsi le sue prestazioni ma la trattativa per una sua eventuale cessione non appare delle più semplici. Il principale ostacolo è costituito dalla clausola rescissoria che sarebbe stimata intorno ai 180 milioni di euro. Sembra essere ai margini della partita il Bayern Monaco, intenzionati a proseguire con Robert Lewandowski fino alla scadenza del suo contratto, fissata a giugno 2023.

Erling Haaland (Dortmund)
Erling Haaland, attaccante del Borussia

Real Madrid, duello Haaland-Mbappe

Nei giorni scorsi il procuratore italiano e il padre del calciatore hanno sondato il terreno con Barcellona e Real Madrid. I buoni rapporti fra Raiola e il presidente catalano Laporta potrebbero favorire un suo trasferimento coi blaugrana che devono fare i conti con una situazione economica complicata. E con la trattativa per il rinnovo del contratto di Lionel Messi. Problemi di budget anche per il Real Madrid in zona Haaland il cui fatturato a causa della pandemia ha subito un brusco rallentamento a causa dei mancati introiti dal botteghino e dalle attività ad esso correlate. I Blancos inoltre seguirebbero con maggiore interesse la pista Mbappè piuttosto che quella del norvegese.

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City
Pep Guardiola, tecnico del Manchester City

Premier League, idea Manchester City

Non è un mistero che uno dei club maggiormente interessati a Haaland sia il Manchester City. I Citizens avrebbero individuato nel giovane norvegese l’uomo ideale per raccogliere l’eredità del Kun Aguero e sarebbero disposti a offrire al giocatore un contratto quinquennale da 36 milioni di euro a stagione che lo renderebbero il giocatore più pagato della Premier League.

Pep Guardiola nella conferenza stampa di presentazione del match contro il Leicester ha escluso la possibilità di acquistare un attaccante a prezzi così elevati. L’impressione, tuttavia, è che la pista City sia viva. Una possibile alternativa è costituita dal Chelsea, una delle società più attive nella scorsa sessione di calciomercato grazie ai 250 milioni spesi per assicurarsi le prestazioni dei vari Chilwell, Mendy, Ziyech, Havertz e Werner. Col norvegese i londinesi rafforzerebbero la loro volontà di tornare sul tetto d’Europa a 10 anni dal successo targato Di Matteo.

Sullo stesso argomento
Pjanic, intesa con Allegri: Ramsey frena la Juventus

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *