Entella: il club chiede il blocco di tutti i campionati

IL SODALIZIO CHIAVARESE NON CI STA E VUOLE IL BLOCCO COMPLETO

Non c’è pace quest’estate né per l’Entella, ritornata in Serie C dopo quattro stagioni, né per tutte le altre squadre che parteciperanno ai vari campionati professionistici italiani. Dopo la sentenza di ieri, vedendo un blocco nella decisione finale e un conseguente rinvio al dodici settembre per ogni decisione in merito al caso Chievo (false fatturazioni e plusvalenze troppo alte, n.d.r.) in Serie A e al caso Cesena (fallito ufficialmente a fine giugno, ma con una penalità di quindici punti da scontare nel campionato 2018-2019. n.d.r.), il club presieduto da Antonio Gozzi ha diramato un comunicato stampa sul sito ufficiale entella.it sull’argomento, non usando giri di parole nell’esprimere il proprio disappunto sull’intera vicenda che sta tenendo banco dall’inizio dell’estate. “Il non decidere da parte della Corte Federale nella giornata di ieri è stato l’ennesimo episodio di una farsa che va avanti da tutta l’estate,” – scrive la società dei diavoli neri – “vedendo danneggiato chi si è sempre comportato nel pieno rispetto delle regole sia in campo sia dal punto di vista finanziario. Questi danni hanno portato tre squadre militanti nell’ultima Serie B ad avere mezzi finanziari superiori alla realtà, contribuendo così ad acquistare giocatori dalla cifra tecnica superiore e ottenendo risultati sul campo per niente meritati. Per questo motivo, la società Entella, per altro retrocessa sul campo dopo il play-out contro l’Ascoli, ha chiesto ripetutamente il rispetto di regole già scritte e condivise, vedendo, tuttavia, respinte le proprie obiezioni senza una motivazione giuridica adeguata. Dover aspettare il 12 settembre prossimo, quando i campionati nazionali saranno già iniziati, è un danno non solo all’immagine globale del mondo del calcio italiano, ma anche a noi che non sapremo ancora bene in quale categoria ci troveremo a scendere in campo. Di conseguenza, ci vediamo costretti a chiedere ancora una volta al Comissario FIGC di bloccare completamente tutti i campionati, aspettando le sentenze e valutando con attenzione tutti i ricorsi che si sono susseguiti in questa lunga estate. Vogliamo, infine, ricordare che la società Entella si è sempre schierata dalla parte del calcio onesto e, seguendo le regole, ha sempre mantenuto un comportamento ineccepibile sotto ogni punto di vista. Continueremo a farlo, lottando per i nostri diritti e per continuare a vedere un calcio pulito di cui siamo parte integrante con orgoglio“.

TI POTREBBE INTERESSARE

Sassuolo, tre nuovi positivi al Coronavirus

Non solo la Lazio, in questi ultimi giorni, colpiti dall'incubo del Coronavirus. Anche il Sassuolo adesso deve fare i conti con 3 nuovi casi di infetti alla piaga del...

Inter, con Eriksen, ancora problemi: “Gioco poco? Chiedete a Conte”

Continuano le frecciatine tra il centrocampista danese dell'Inter, Christian Eriksen e mister Antonio Conte che continuerebbero con l'ormai noto botta e risposta tipico di un rapporto ormai non congeniale...

Torino-Lazio, Serie A: si avvicina il rinvio del match

La pandemia globale è sempre più protagonista anche nel mondo del calcio; una delle squadre ad essere stata danneggiata maggiormente è la Lazio, già decimata in Champions League nell'ultima...

Calciomercato Milan, c’è l’accordo tra le parti: Mauro Icardi in rossonero?

NEWS CALCIOMERCATO MILAN - Il Milan con la vittoria sullo Sparta Praga in Europa League centra l'undicesimo risultato utile consecutivo dalla fine del lockdown della scorsa stagione. Splendido inizio...