ESCLUSIVA Collovati: “Napoli: il ciclo è terminato, giusto esonerare Ancelotti. Lazio da scudetto? Ecco cosa manca. E su Inter e Roma…”

Fulvio Collovati, campione del Mondo con la Nazionale italiana nel 1982, ha analizzato, nel corso di un’intervista in esclusiva ai nostri microfoni, la prima metà di stagione di Napoli, Inter, Lazio, Roma e Milan.

Loading...

La gara di lunedì tra Napoli e Inter ha dato l’ennesimo messaggio al campionato, la squadra di Conte merita di occupare la prima posizione al fianco della Juventus mentre quella di Gattuso continua a deludere. Come vede la situazione della società campana?

“Riguardo alla situazione del Napoli non mi sarei mai aspettato un girone d’andata così deludente, come non avrei mai pensato che Ancelotti potesse essere esonerato, non dimentichiamoci che fino allo scorso anno questa squadra ha lottato per lo scudetto con la Juventus. Forse, però, la dirigenza ha puntato troppo su giocatori che a Napoli sono a fine ciclo, c’è bisogno di un ricambio generazionale che andava fatto prima”.

Si puo’ davvero parlare di “ciclo terminato” per alcuni giocatori?

“Sì, Callejon e compagni hanno iniziato con Benitez, proseguito con Sarri, poi Ancelotti ed ora Gattuso. Difficilmente alcuni giocatori riescono a sopportare quattro allenatori, è una questione fisiologica, hanno bisogno di cambiare ambiente”.

Come ha visto l’esonero di Ancelotti?

“Secondo me sì, la piazza di Napoli aveva bisogno di una scossa. Il curriculum di Ancelotti è indiscutibile, ha fatto cose straordinarie nel corso della sua carriera. Quest’anno, forse, ha iniziato la stagione senza lo spirito adatto, è stato giusto chiamare un allenatore con più motivazione, come Gattuso”.

Crede che Gattuso sia il profilo ideale per risollevare questo Napoli?

“Per il futuro non saprei, ma nell’immediato sì, nonostante in tre partite abbia raccolto solamente tre punti. Sono convinto che nel girone di ritorno questa squadra si riprenderà anche se è difficile che arrivi tra le prime posizioni vista l’attuale distanza. Sono però certo che con lo spirito di Gattuso torneranno a fare bene”.

Oltre all’ennesima delusione del Napoli, la partita del San Paolo ha visto anche una grandissima Inter. La squadra di Conte darà filo da torcere alla Juventus fino all’ultimo?

“Se sono durati fino a questo momento nonostante alcuni infortuni, non vedo perchè non debbano proseguire. Hanno in panchina un allenatore che non permette cali mentali e fisici, con Conte non si scherza. Non so dire se riusciranno a vincere lo scudetto, senza dubbio lotteranno fino alla fine”.

In quale ruolo i neroazzurri devono rafforzarsi nel corso di questa sessione di mercato?

“L’Inter ha bisogno di due esterni difensivi, un centrocampista e probabilmente anche di una punta per far riposare, all’occorrenza, Lukaku e Lautaro”.

Crede che Icardi sarebbe stato utile?

“Vista la presenza di Lukaku non credo sarebbe servito Icardi, non avrebbe avuto senso la sua presenza, anche per il modo di giocare della squadra. Un attaccante forte lo hanno già”.

C’è spazio anche per a Lazio in questa corsa scudetto?

“Assolutamente sì, nonostante Inter e Juventus siano due squadre più complete a livello di rosa, se la Lazio sfrutta questa sessione di mercato per rinforzarsi può lottare anche per il primo posto. Dal punto di vista delle prestazioni i biancocelesti sono quelli che attualmente stanno giocando meglio, il problema sta nel numero di giocatori in rosa, il campionato è ancora lungo e se scendono in campo sempre gli stessi interpreti c’è il rischio di trovarsi alcuni giocatori infortunati, squalificati o semplicemente stanchi. Se Lotito è disposto a investire, così come investiranno Juventus e Inter in questa sessione, allora anche Simone Inzaghi può lottare per il primo posto”.

Dove può arrivare la Roma?

“La squadra di Fonseca può arrivare tra le prime quattro, dopo Juventus, Inter e Lazio”.

Si può dire che ai giallorossi manchi continuità nei risultati?

“Più che continuità mancano i sostituti, come quello di Dzeko ad esempio. Ci vogliono giocatori con maggiore senso del goal, la Roma ha tanti esterni e poche punte, nel corso di questo mercato dovrebbero acquistare qualcuno per la fase offensiva. Al momento è un cantiere in costruzione, è tutto nuovo. Deve ritrovare solidità, non solo in difesa, ma anche in attacco”.

Zaniolo e Cristante possono rappresentare il futuro della Roma?

“Cristante sì, Zaniolo non lo so, ha tante offerte di mercato. Tutto dipenderà dalla nuova proprietà, se avrà intenzione di trattenerlo, e soprattutto se il ragazzo vorrà restare. Al giorno d’oggi sono i giocatori che decidono il proprio destino, Totti scelse di stare a Roma e lo fece, se Zaniolo farà a stessa scelta sono certo che la dirigenza lo terrà volentieri”.

Passando invece al Milan, Ibra può risollevare questa squadra?

“Peggio di così il Milan non può fare, lui può solo che migliorare questa situazione. Forse la società ha sbagliato ad acquistarlo ora, non gioca dal 24 ottobre, credo andasse preso prima, magari due mesi fa, ma ho l’impressione che i dirigenti non fossero convinti dell’acquisto. Sono certo che cambierà il volto del Milan”.

I rossoneri farebbero bene a lasciar partire Piatek?

“Avendo Ibra io punterei su Leao e riprenderei Cutrone, lasciando partire Piatek”.

Se fosse Mancini, chi convocherebbe in attacco in vista dell’Europeo?

“Non ci penserei due volte e chiamerei quelli che ha chiamato fino ad oggi: Belotti ed Immobile. Balotelli? Solo se dimostrerà di meritarselo”.

Loading...

ESCLUSIVA Collovati: “Napoli: il ciclo è terminato, giusto esonerare Ancelotti. Lazio da scudetto? Ecco cosa manca. E su Inter e Roma…”

Fulvio Collovati, campione del Mondo con la Nazionale italiana nel 1982, ha analizzato, nel corso di un’intervista in esclusiva ai nostri microfoni, la prima metà di stagione di Napoli, Inter, Lazio, Roma e Milan.

La gara di lunedì tra Napoli e Inter ha dato l’ennesimo messaggio al campionato, la squadra di Conte merita di occupare la prima posizione al fianco della Juventus mentre quella di Gattuso continua a deludere. Come vede la situazione della società campana?

“Riguardo alla situazione del Napoli non mi sarei mai aspettato un girone d’andata così deludente, come non avrei mai pensato che Ancelotti potesse essere esonerato, non dimentichiamoci che fino allo scorso anno questa squadra ha lottato per lo scudetto con la Juventus. Forse, però, la dirigenza ha puntato troppo su giocatori che a Napoli sono a fine ciclo, c’è bisogno di un ricambio generazionale che andava fatto prima”.

Si puo’ davvero parlare di “ciclo terminato” per alcuni giocatori?

“Sì, Callejon e compagni hanno iniziato con Benitez, proseguito con Sarri, poi Ancelotti ed ora Gattuso. Difficilmente alcuni giocatori riescono a sopportare quattro allenatori, è una questione fisiologica, hanno bisogno di cambiare ambiente”.

Come ha visto l’esonero di Ancelotti?

“Secondo me sì, la piazza di Napoli aveva bisogno di una scossa. Il curriculum di Ancelotti è indiscutibile, ha fatto cose straordinarie nel corso della sua carriera. Quest’anno, forse, ha iniziato la stagione senza lo spirito adatto, è stato giusto chiamare un allenatore con più motivazione, come Gattuso”.

Crede che Gattuso sia il profilo ideale per risollevare questo Napoli?

“Per il futuro non saprei, ma nell’immediato sì, nonostante in tre partite abbia raccolto solamente tre punti. Sono convinto che nel girone di ritorno questa squadra si riprenderà anche se è difficile che arrivi tra le prime posizioni vista l’attuale distanza. Sono però certo che con lo spirito di Gattuso torneranno a fare bene”.

Oltre all’ennesima delusione del Napoli, la partita del San Paolo ha visto anche una grandissima Inter. La squadra di Conte darà filo da torcere alla Juventus fino all’ultimo?

“Se sono durati fino a questo momento nonostante alcuni infortuni, non vedo perchè non debbano proseguire. Hanno in panchina un allenatore che non permette cali mentali e fisici, con Conte non si scherza. Non so dire se riusciranno a vincere lo scudetto, senza dubbio lotteranno fino alla fine”.

In quale ruolo i neroazzurri devono rafforzarsi nel corso di questa sessione di mercato?

“L’Inter ha bisogno di due esterni difensivi, un centrocampista e probabilmente anche di una punta per far riposare, all’occorrenza, Lukaku e Lautaro”.

Crede che Icardi sarebbe stato utile?

“Vista la presenza di Lukaku non credo sarebbe servito Icardi, non avrebbe avuto senso la sua presenza, anche per il modo di giocare della squadra. Un attaccante forte lo hanno già”.

C’è spazio anche per a Lazio in questa corsa scudetto?

“Assolutamente sì, nonostante Inter e Juventus siano due squadre più complete a livello di rosa, se la Lazio sfrutta questa sessione di mercato per rinforzarsi può lottare anche per il primo posto. Dal punto di vista delle prestazioni i biancocelesti sono quelli che attualmente stanno giocando meglio, il problema sta nel numero di giocatori in rosa, il campionato è ancora lungo e se scendono in campo sempre gli stessi interpreti c’è il rischio di trovarsi alcuni giocatori infortunati, squalificati o semplicemente stanchi. Se Lotito è disposto a investire, così come investiranno Juventus e Inter in questa sessione, allora anche Simone Inzaghi può lottare per il primo posto”.

Dove può arrivare la Roma?

“La squadra di Fonseca può arrivare tra le prime quattro, dopo Juventus, Inter e Lazio”.

Si può dire che ai giallorossi manchi continuità nei risultati?

“Più che continuità mancano i sostituti, come quello di Dzeko ad esempio. Ci vogliono giocatori con maggiore senso del goal, la Roma ha tanti esterni e poche punte, nel corso di questo mercato dovrebbero acquistare qualcuno per la fase offensiva. Al momento è un cantiere in costruzione, è tutto nuovo. Deve ritrovare solidità, non solo in difesa, ma anche in attacco”.

Zaniolo e Cristante possono rappresentare il futuro della Roma?

“Cristante sì, Zaniolo non lo so, ha tante offerte di mercato. Tutto dipenderà dalla nuova proprietà, se avrà intenzione di trattenerlo, e soprattutto se il ragazzo vorrà restare. Al giorno d’oggi sono i giocatori che decidono il proprio destino, Totti scelse di stare a Roma e lo fece, se Zaniolo farà a stessa scelta sono certo che la dirigenza lo terrà volentieri”.

Passando invece al Milan, Ibra può risollevare questa squadra?

“Peggio di così il Milan non può fare, lui può solo che migliorare questa situazione. Forse la società ha sbagliato ad acquistarlo ora, non gioca dal 24 ottobre, credo andasse preso prima, magari due mesi fa, ma ho l’impressione che i dirigenti non fossero convinti dell’acquisto. Sono certo che cambierà il volto del Milan”.

I rossoneri farebbero bene a lasciar partire Piatek?

“Avendo Ibra io punterei su Leao e riprenderei Cutrone, lasciando partire Piatek”.

Se fosse Mancini, chi convocherebbe in attacco in vista dell’Europeo?

“Non ci penserei due volte e chiamerei quelli che ha chiamato fino ad oggi: Belotti ed Immobile. Balotelli? Solo se dimostrerà di meritarselo”.

Fulvio Collovati, campione del Mondo con la Nazionale italiana nel 1982, ha analizzato, nel corso di un’intervista in esclusiva ai nostri microfoni, la prima metà di stagione di Napoli, Inter, Lazio, Roma e Milan.

Loading...

La gara di lunedì tra Napoli e Inter ha dato l’ennesimo messaggio al campionato, la squadra di Conte merita di occupare la prima posizione al fianco della Juventus mentre quella di Gattuso continua a deludere. Come vede la situazione della società campana?

“Riguardo alla situazione del Napoli non mi sarei mai aspettato un girone d’andata così deludente, come non avrei mai pensato che Ancelotti potesse essere esonerato, non dimentichiamoci che fino allo scorso anno questa squadra ha lottato per lo scudetto con la Juventus. Forse, però, la dirigenza ha puntato troppo su giocatori che a Napoli sono a fine ciclo, c’è bisogno di un ricambio generazionale che andava fatto prima”.

Si puo’ davvero parlare di “ciclo terminato” per alcuni giocatori?

“Sì, Callejon e compagni hanno iniziato con Benitez, proseguito con Sarri, poi Ancelotti ed ora Gattuso. Difficilmente alcuni giocatori riescono a sopportare quattro allenatori, è una questione fisiologica, hanno bisogno di cambiare ambiente”.

Come ha visto l’esonero di Ancelotti?

“Secondo me sì, la piazza di Napoli aveva bisogno di una scossa. Il curriculum di Ancelotti è indiscutibile, ha fatto cose straordinarie nel corso della sua carriera. Quest’anno, forse, ha iniziato la stagione senza lo spirito adatto, è stato giusto chiamare un allenatore con più motivazione, come Gattuso”.

Crede che Gattuso sia il profilo ideale per risollevare questo Napoli?

“Per il futuro non saprei, ma nell’immediato sì, nonostante in tre partite abbia raccolto solamente tre punti. Sono convinto che nel girone di ritorno questa squadra si riprenderà anche se è difficile che arrivi tra le prime posizioni vista l’attuale distanza. Sono però certo che con lo spirito di Gattuso torneranno a fare bene”.

Oltre all’ennesima delusione del Napoli, la partita del San Paolo ha visto anche una grandissima Inter. La squadra di Conte darà filo da torcere alla Juventus fino all’ultimo?

“Se sono durati fino a questo momento nonostante alcuni infortuni, non vedo perchè non debbano proseguire. Hanno in panchina un allenatore che non permette cali mentali e fisici, con Conte non si scherza. Non so dire se riusciranno a vincere lo scudetto, senza dubbio lotteranno fino alla fine”.

In quale ruolo i neroazzurri devono rafforzarsi nel corso di questa sessione di mercato?

“L’Inter ha bisogno di due esterni difensivi, un centrocampista e probabilmente anche di una punta per far riposare, all’occorrenza, Lukaku e Lautaro”.

Crede che Icardi sarebbe stato utile?

“Vista la presenza di Lukaku non credo sarebbe servito Icardi, non avrebbe avuto senso la sua presenza, anche per il modo di giocare della squadra. Un attaccante forte lo hanno già”.

C’è spazio anche per a Lazio in questa corsa scudetto?

“Assolutamente sì, nonostante Inter e Juventus siano due squadre più complete a livello di rosa, se la Lazio sfrutta questa sessione di mercato per rinforzarsi può lottare anche per il primo posto. Dal punto di vista delle prestazioni i biancocelesti sono quelli che attualmente stanno giocando meglio, il problema sta nel numero di giocatori in rosa, il campionato è ancora lungo e se scendono in campo sempre gli stessi interpreti c’è il rischio di trovarsi alcuni giocatori infortunati, squalificati o semplicemente stanchi. Se Lotito è disposto a investire, così come investiranno Juventus e Inter in questa sessione, allora anche Simone Inzaghi può lottare per il primo posto”.

Dove può arrivare la Roma?

“La squadra di Fonseca può arrivare tra le prime quattro, dopo Juventus, Inter e Lazio”.

Si può dire che ai giallorossi manchi continuità nei risultati?

“Più che continuità mancano i sostituti, come quello di Dzeko ad esempio. Ci vogliono giocatori con maggiore senso del goal, la Roma ha tanti esterni e poche punte, nel corso di questo mercato dovrebbero acquistare qualcuno per la fase offensiva. Al momento è un cantiere in costruzione, è tutto nuovo. Deve ritrovare solidità, non solo in difesa, ma anche in attacco”.

Zaniolo e Cristante possono rappresentare il futuro della Roma?

“Cristante sì, Zaniolo non lo so, ha tante offerte di mercato. Tutto dipenderà dalla nuova proprietà, se avrà intenzione di trattenerlo, e soprattutto se il ragazzo vorrà restare. Al giorno d’oggi sono i giocatori che decidono il proprio destino, Totti scelse di stare a Roma e lo fece, se Zaniolo farà a stessa scelta sono certo che la dirigenza lo terrà volentieri”.

Passando invece al Milan, Ibra può risollevare questa squadra?

“Peggio di così il Milan non può fare, lui può solo che migliorare questa situazione. Forse la società ha sbagliato ad acquistarlo ora, non gioca dal 24 ottobre, credo andasse preso prima, magari due mesi fa, ma ho l’impressione che i dirigenti non fossero convinti dell’acquisto. Sono certo che cambierà il volto del Milan”.

I rossoneri farebbero bene a lasciar partire Piatek?

“Avendo Ibra io punterei su Leao e riprenderei Cutrone, lasciando partire Piatek”.

Se fosse Mancini, chi convocherebbe in attacco in vista dell’Europeo?

“Non ci penserei due volte e chiamerei quelli che ha chiamato fino ad oggi: Belotti ed Immobile. Balotelli? Solo se dimostrerà di meritarselo”.

Loading...

ULTIM'ORA

Atalanta, Gasperini: “Ilicic è determinante, abbiamo fatto un grande primo tempo”

Un 7-0 detonante, figlio di una prestazione da applausi a scena aperta per l'Atalanta di Gasperini. Il Torino è umiliato dalla Dea e il...

Torino-Atalanta 0-7: la Dea è uno spettacolo, granata horror

L'Atalanta è una schiacciasassi e la nuova vittima della Dea di Gasperini è il Torino: una partita senza storia, un 7-0 senza appello che...

Inter e Genoa, l’agente di Radu: “Via dai rossoblu, lo vuole il Nizza”

Futuro incerto per Radu, portiere in forza al Genoa ma di proprietà dell'Inter che dopo il ritorno di Perin in rossoblu durante questo calciomercato...

Atalanta, Gosens ancora in goal: è tra i migliori in Europa?

Ancora Robin Gosens. L'Atalanta, che in questi minuti sta affrontando il Torino per il 21^ turno di Serie A, si affida ancora ai suoi...

Torino-Atalanta, tris Dea: a fine primo tempo è 0-3

Torino e Atalanta si avvicinano alla sfida: stasera alle ore 20.45 sarà battaglia tra Mazzarri e Gasperini. A caccia di punti nel sabato di...

Verona, mossa in difesa: Juric vuole Magnani del Brescia

Un nuovo difensore per il Verona? Il calciomercato di gennaio potrebbe consegnare alcune sorprese al reparto arretrato della squadra di Juric, una delle più...

Fiorentina, Iachini: “Castrovilli non si ricordava dove fosse, Chiesa può migliorare”

Solo 0-0 per la Fiorentina, che contro il Genoa non riesce a portare a casa i tre punti. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport,...

Genoa, Nicola: “Siamo arrabbiati, potevamo vincere”

Pareggio a reti bianche tra Fiorentina e Genoa, che si annullano a vicenda nella sfida del Franchi. Davide Nicola, intervenuto ai microfoni di Sky...

Fiorentina-Genoa, Dragowski salva Iachini: termina 0-0 al Franchi

Reti inviolate nella gara delle 18 del sabato di Serie A tra Fiorentina e Genoa. Uno 0-0 che fa più contenti gli ospiti che...

Roma, fatta per Ibanez: c’è la data delle visite

NEWS MERCATO ROMA - Ibanez alla Roma, affare in chiusura per il calciomercato giallorosso. Dopo l'accordo trovato con l'Atalanta per il trasferimento del difensore,...

Milan, Piatek addio: c’è l’incontro con l’agente

NEWS MERCATO MILAN - Colpi in entrata ma anche uno sguardo alle possibili uscite per il calciomercato del Milan. Il nome in cima alla...

Napoli, Petagna a gennaio: la risposta della Spal

NEWS MERCATO NAPOLI - Petagna il grande affare in attacco per il calciomercato del Napoli? Gli azzurri starebbero puntando il forte centravanti della Spal,...

Eriksen all’Inter, tutto pronto: Mourinho conferma e scatena la polemica

NEWS MERCATO INTER - Eriksen all'Inter, ormai pare essere tutto pronto per il grande colpo di calciomercato dei nerazzurri. Settimane di grande attesa, con...

Roma, ecco Perez: accordo totale per il colpo dal Barcellona

NEWS MERCATO ROMA - Carles Perez sempre più vicino alla Roma in questo calciomercato di gennaio. Potrebbe essere lui il nuovo colpo per i...

Fiorentina-Genoa: Criscito sbaglia su rigore, a fine primo tempo è 0-0

Fiorentina e Genoa scendono in campo: è quasi tutto pronto al Franchi per la sfida del 21^ turno di Serie A. Iachini e Nicola...

Liverpool, Mbappé non è più un sogno: Klopp gioca il jolly

Il Liverpool è pronto a prendersi lo scettro di re della prossima sessione estiva di calciomercato. I campioni d'Europa stanno dominando la Premier e...

Inter, colpo Giroud: Marotta sblocca l’intesa con il Chelsea

NEWS MERCATO INTER - L'interesse per Oliver Giroud da parte del calciomercato dell'Inter pare essere ormai cosa nota. L'attaccante campione del mondo con la Francia...

Fiorentina, pressing Amrabat: il Napoli è superato

NEWS MERCATO FIORENTINA - La Fiorentina scalda il calciomercato e punta un grande colpo in entrata per Beppe Iachini. Il nome più caldo per...

Bologna, De Leo: “Vogliamo fare meglio dello scorso anno, la squadra sta dando tanto”

Trionfo in rimonta per il Bologna di Mihajlovic, che esce vincitore dalla sfida di oggi pomeriggio contro la Spal. Intervenuto ai microfoni di Sky...

Hesgoal Inter Cagliari streaming gratis: dove vedere la partita online

Hesgoal Inter Cagliari streaming gratis, info gara (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); INTER CAGLIARI STREAMING HESGOAL - Inter...

Spal, Semplici: “Abbiamo giocato una buona gara, possiamo salvarci”

Scivolone in casa per la Spal, con la squadra di Semplici che perde contro il Bologna di Mihajlovic. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport,...

Napoli, fatta per Politano dall’Inter: fissate le visite mediche

NEWS MERCATO NAPOLI INTER - Matteo Politano sembra finalmente aver trovato pace. Dopo la bufera dello scambio di calciomercato dell'Inter con Spinazzola che lo...

Milan, blitz per Florentino: c’è l’incontro per il colpo

NEWS MERCATO MILAN - Il Milan non si ferma e dopo Ibrahimovic e Kjaer vuole mettere a segno un altro colpo. I rossoneri avrebbero...

Spal-Bologna, la rimonta è rossoblu: termina 1-3

La Spal perde in casa e il Bologna esulta: termina 1-3 la sfida del Paolo Mazza tra la squadra di Semplici e quella di...

Leicester, il fortino di Rodgers: in casa non perde da 5 anni

Il Leicester sta vivendo una grande annata: terzo in classifica, tiene il passo del Manchester City per il secondo posto ed è a +8...

Calciomercato Juventus, Kurzawa più 5 colpi: tutti i nomi di Paratici

NEWS MERCATO JUVE - Kurzawa verso la Juventus? Le ultime notizie di calciomercato riguardanti i bianconeri di Paratici sembrerebbero condurre a questa ipotesi, con...

Barcellona, l’attaccante lo porta Mendes: trattativa avviata per Rodrigo

Il Barcellona è alla ricerca di un nuovo numero 9. Lo ha confermato anche il neo-tecnico dei catalani Quique Setién, che ha acceso le...

Hesgoal Roma Lazio streaming gratis: dove vedere la partita online

Hesgoal Roma Lazio streaming gratis, info gara (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); ROMA LAZIO STREAMING HESGOAL - Tempo...

Parma, D’Aversa: “Udinese? Cercheremo di limitare i loro pregi”  

Domani, domenica 26 gennaio, il Parma ospita alle 15:00 al Tardini l'Udinese per la 21^ giornata di Serie A. Il tecnico dei gialloblu Roberto...

Hesgoal Napoli Juventus streaming gratis: dove vedere la partita online

Hesgoal Napoli Juventus streaming gratis, info gara (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); NAPOLI JUVENTUS STREAMING HESGOAL - Napoli...

Spal-Bologna, il primo tempo termina 1-1

Tempo di sfida al Paolo Mazza: Spal e Bologna si affrontano per dare il via al sabato della 21^ giornata di Serie A. Le...

Roma, Fonseca: “Lo striscione su Zaniolo? Chi l’ha fatto non è un tifoso”

Il derby di domani in programma alle 18:00 contro la Lazio dirà tanto sulle ambizioni della Roma in questa stagione. C'è bisogno di dare continuità...

Cagliari, Maran: “Con l’Inter serve sacrificio e qualità”

Rolando Maran è consapevole della crisi che sta attraversando il suo Cagliari. La squadra sarda, autrice di una prima parte di campionato incredibile, ha...

Calciomercato Milan, 4 addii e 3 arrivi: porte girevoli a gennaio

NEWS MERCATO MILAN - Rivoluzione in arrivo dal calciomercato per il Milan? Stando alle ultime notizie relative al mondo rossonero sembrerebbe essere questa l'intenzione...

Lazio, Inzaghi: “Per vincere il derby serve lucidità, Luis Alberto ci sarà”

Si preannuncia un derby scoppiettante quello previsto domani alle 18:00 allo Stadio Olimpico tra Roma e Lazio. Lo sa bene Simone Inzaghi che, intervenuto...

Inter, Conte: “Cagliari insidioso, ci manca esperienza”

Antonio Conte sa del delicato momento che sta attraversando la sua Inter. Nelle ultime 2 gare, infatti, i nerazzurri hanno perso ben 4 punti...

Juventus, affare Kurzawa dal PSG: Tuchel conferma lo scambio

NEWS MERCATO JUVE - Il calciomercato della Juventus viaggia in parallelo con quello del PSG e si prepara al nuovo scambio: Kurzawa potrebbe presto...

Sassuolo, De Zerbi: “Vogliamo dare continuità, Marlon e Defrel convocati”

Aria di sfida tra Sampdoria e Sassuolo, con i neroverdi che faranno visita alla squadra di Ranieri nel pomeriggio di domani al Ferraris. Intervenuto...

Hellas Verona, Juric: “Voglio la solita squadra, il Lecce in trasferta è pericoloso”

Ivan Juric si è recato ai microfoni della conferenza stampa pre-gara per presentare la partita di domani contro il Lecce di Liverani. Il tecnico del Verona ha...

Calciomercato Inter, colpo Insigne: Marotta va oltre, 5 top nel mirino

NEWS MERCATO INTER - Le ultime notizie del calciomercato dell'Inter descrivono uno scenario a sorpresa che potrebbe presto interessare anche il Napoli: il nome...

Juventus, Sarri: “Dobbiamo fare attenzione a Demme, mi aspetto i fischi del San Paolo”

Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza alla vigilia del big match che si giocherà domani sera tra Napoli e Juventus. Queste le parole del...

Napoli, Gattuso: “Sappiamo come arginare la Juventus, Insigne è strepitoso”

Come di consueto, alla vigilia di un match di campionato, Gennaro Gattuso si è concesso ai microfoni nella conferenza stampa pre-partita e ha fatto...

Juventus, non solo Pogba: Raiola porta due nuovi colpi

NEWS MERCATO JUVE - Ci avviamo verso l'ultima settimana della finestra invernale del mercato e la Juventus, ferma al solo grande colpo di Dejan...

Lecce, Liverani: “Verona la sorpresa del campionato”

Fabio Liverani si è recato in conferenza stampa per presentare la partita di domani contro l'Hellas Verona. Il suo Lecce, dopo aver fermato sull'1-1 l'Inter di...

Parma, Faggiano ha scelto il sostituto di Roberto Inglese

Il Parma in questa sessione di calciomercato invernale è alla ricerca di un attaccante. I ducali, infatti, sono alle prese con il lungo infortunio...

Calciomercato Milan: Suso verso il Siviglia, può arrivare Florentino dal Benfica

In questo inizio di 2020 colpiscono le diverse panchine di Suso. Lo spagnolo sembrerebbe così destinato a lasciare il Milan già in questa sessione...

Roma, c’è l’accordo con Villar ma il Valencia rovina tutto

ROMA - Ha poche ore dal derby della Capitale, il ds giallorosso Petrachi sembra non voler rallentare il passo delle molte trattative portate avanti...

Udinese, Gotti: “La sconfitta con il Milan è stata difficile da digerire, speriamo che domani l’epilogo sia diverso” 

Il tecnico dell'Udinese, Luca Gotti, ha parlato nella conferenza stampa di oggi, della partita dei friulani contro il Parma, prevista domenica 26 gennaio alle...

Trapani, dall’Ascoli può arrivare Alessio Da Cruz

Colpo in vista per il Trapani, società siciliana di Serie B. Gli amaranto, infatti, sarebbero vicini all'acquisto di Alessio Da Cruz. Secondo quanto riportato...

Inter, Raiola apre al grande colpo: Insigne può arrivare a luglio

NEWS MERCATO INTER - Il calciomercato in casa Inter sembra essere l'argomento principale di questi giorni che sta prendendo tempo ed energie alla dirigenza...
Loading...

Torino, Mazzarri: “Chiedo scusa, ora tutti in ritiro”

Un clima surreale in casa Torino dopo la sconfitta per 7-0 contro l'Atalanta. Un risultato inaspettato ma che lascia diversi interrogativi per il futuro...

Atalanta, Gasperini: “Ilicic è determinante, abbiamo fatto un grande primo tempo”

Un 7-0 detonante, figlio di una prestazione da applausi a scena aperta per l'Atalanta di Gasperini. Il Torino è umiliato dalla Dea e il...

Torino-Atalanta 0-7: la Dea è uno spettacolo, granata horror

L'Atalanta è una schiacciasassi e la nuova vittima della Dea di Gasperini è il Torino: una partita senza storia, un 7-0 senza appello che...

Inter e Genoa, l’agente di Radu: “Via dai rossoblu, lo vuole il Nizza”

Futuro incerto per Radu, portiere in forza al Genoa ma di proprietà dell'Inter che dopo il ritorno di Perin in rossoblu durante questo calciomercato...

Atalanta, Gosens ancora in goal: è tra i migliori in Europa?

Ancora Robin Gosens. L'Atalanta, che in questi minuti sta affrontando il Torino per il 21^ turno di Serie A, si affida ancora ai suoi...
Loading...