Esclusive Roma, ESCLUSIVA Julio Sergio: "Roma? I tifosi pretendono sempre molto. Zaniolo come...

Roma, ESCLUSIVA Julio Sergio: “Roma? I tifosi pretendono sempre molto. Zaniolo come Totti? Impossibile”

Roma, Julio Sergio: “Zaniolo deve dimostrare tanto. Lo scudetto? Lo vince la Juventus”

Il pallone può essere il tuo migliore amico, può farti gioire, cantare e saltare. Può regalarti emozioni uniche, irripetibili, notti di adrenalina pura e momenti che resteranno per sempre scolpiti nella storia di questo magnifico sport. Al contempo, però, quella sfera che dolcemente rotola sul manto verde può essere anche il tuo peggior nemico, trasformandosi nell’incubo dal quale vorresti solamente svegliarti, ma non puoi. Ne sa qualcosa Julio Sergio, ex portiere brasiliano che ha vestito la maglia della Roma per 5 stagioni.

Arrivato nella città capitolina nel gennaio del 2006 fa il suo esordio in Serie A a il 30 agosto 2009 contro la Juventus, per poi giocare l’intera stagione da titolare sotto la guida di Claudio Ranieri. I giallorossi, dopo un campionato straordinario, perdono all 35° giornata contro la Sampdoria per 2-1, regalando la vetta della classifica all’Inter di Mourinho che, tre gare più tardi, vincerà lo scudetto.

Julio Sergio, oggi, ha risposto così ai nostri microfoni: Nel 2006 era in Brasile, ad un certo punto le arrivò la chiamata della Roma, come andò la vicenda? “Nel corso della mia carriera avevo giocato con Zago in Brasile, sia al Santos che alla Juventude. Nel 2006 lui era alla Roma, mi chiamò dicendomi che aveva parlato di me alla dirigenza giallorossa e mi chiese se avessi voglia di fare un provino, io ero appena stato operato al ginocchio e volevano vedere se fossi all’altezza. Dopo aver accettato lo stesso Zago chiamò Alessandro Lucci, che in seguito è diventato il mio procuratore, e iniziai questa nuova esperienza. In Brasile avevo già vinto due scudetti, uno nel 2002 e uno nel 2004, andare a svolgere un provino per una squadra del calibro della Roma mi faceva piacere, volevo andare in Europa. Inizialmente dovevo fermarmi per una settimana, sono rimasto invece in città per 15 giorni e poi mi hanno confermato. Arrivare nello spogliatoio e vedere Totti, Panucci, Montella, Cufrè e tanti altri campioni non è semplice, ma è stata la scelta migliore della mia vita”.

Qual è l’emozione più forte che ha vissuto a Roma? “La cosa più emozionante erano i derby, quelli che ho giocato sono stati fantastici e non gli dimenticherò mai. La cosa più bella però credo sia stata la mia storia, sono arrivato per fare un provino e mi sono ritrovato ad essere importante all’interno dello spogliatoio con Spalletti e protagonista con Ranieri. Sono orgoglioso della strada che ho fatto”.

Cosa si prova a giocare il derby di Roma? “Nel corso della mia carriera avevo giocato diversi derby in Brasile, prima con il Botafogo e poi con la maglia del Santos, ma non ne avevo mai provato uno come il derby di Roma. Qui è tutto diverso, sia tra i tifosi che tra i giocatori. Il primo che ho giocato è stato per me uno dei più importanti, al novantesimo, infatti, feci una grande parata su Mauri e portammo a casa i tre punti, in quel periodo avevo poca fiducia da parte della squadra. Da quel giorno ho fatto la mia strada, credo di aver fatto delle cose importanti”.

Come ha vissuto gli anni con Ranieri? Che tipo di allenatore è? “Ranieri non sembra nemmeno essere una persona immersa nel mondo del calcio, questo è un movimento complicato, difficile, lui invece è molto semplice, un signore, riesce a rendere tutto facile. Non ha paura di fare determinate scelte, si assume responsabilità importanti, non tutti ne sarebbero in grado. Questo è molto positivo, è un vincente, vuole sempre il meglio per la sua squadra, per me è come se fosse un padre, mi ha dato tanta fiducia che ho ripagato con buone prestazioni. Avevo un rapporto importante con il mister, anche con il preparatore dei portieri, Giorgio Pellizzaro, che ha saputo tirare fuori le mie migliori qualità. Sono stati due anni fantastici”.

Proprio con Ranieri avete sfiorato lo scudetto, poi vinto dall’Inter, nel 2010. Quanto rammarico c’è per non esserci riusciti? “Quello scudetto è l’unica cosa della mia carriera che rimpiango. Abbiamo fatto un campionato straordinario che alla fine abbiamo perso in quarantacinque minuti contro la Sampdoria all’Olimpico (I blucerchiati vinsero 2-1 in rimonta alla trentacinquesima giornata; ndr). Sarebbe stato qualcosa di unico alzare quello scudetto. Spesso parlo con Zago di cosa si provi a diventare campioni d’italia a Roma, io purtroppo ho avuto la possibilità di provarlo solo fino all’ultima gara in cui fino al settantacinquesimo, prima che segnasse l’Inter, eravamo primi. In caso di successo credo che in questo momento starei ancora vivendo a Roma con la mia famiglia. Non si può avere tutto nella vita, purtroppo. Mi accontento del ricordo che ho lasciato, mi vedono come una grande persona e un grande professionista”.

E’ ancora una ferita aperta? “Ci sono cose che non si dimenticano facilmente, non solo per me, anche per i tifosi, squadra e società. C’è ancora tanta amarezza nel pensare di non essere riusciti a rendere quel momento qualcosa di spettacolare”.

Com’era giocare con Totti? “All’interno dello spogliatoio era una persona molto tranquilla, faceva ridere sempre tutti e univa molto il gruppo, da quando sono arrivato non è mai cambiato, penso che sia anche per questo che è diventato un campione nel corso della sua carriera. Non saprei come descriverlo, è uno dei calciatori italiani più forti della storia”.

E per quanto riguarda De Rossi? “Daniele ha una personalità molto forte, voleva sempre che le cose venissero fatte bene. Si faceva sentire spesso, ha fatto tante cose per il bene della squadra, ammiro molto lui e la sua storia”.

Come vede la Roma di Fonseca? “Credo che se la Roma arrivasse in Champions League sarebbe importantissimo. Cambiare allenatore non è mai facile, ci vuole sempre tempo prima che quest’ultimo si adatti, ma penso che Fonseca sia molto preparato, ha già vinto qualcosa in Europa. Dietro a tutto ciò c’è un grande progetto, per il quale servirà sicuramente tempo per portarlo a termine. Giocare con questa maglia non è mai semplice, i tifosi pretendono sempre molto, ma la società deve pensare prima alle piccole cose, solo così facendo arriveranno grandi risultati. Ad oggi hanno una buona squadra, composta anche da giovani promesse, come Zaniolo”.

Zaniolo può essere il nuovo Totti? “Sinceramente credo che un nuovo Totti non ci sarà mai più, non prima di cento anni. Zaniolo è giovane e ha tanta qualità, deve però ancora dimostrare molto. Bisogna lasciarlo tranquillo, senza pretendere troppo e sovraccaricarlo di pressioni difficili da gestire, deve possedere la giusta personalità per mettere sempre in campo il suo talento. Mi auguro faccia davvero bene e chissà, magari restare alla Roma per tanti anni”.

Qual è il calciatore più forte che ha affrontato nel corso della sua carriera? “Robben mi piaceva molto, l’ho incontrato quando abbiamo affrontato il Bayern Monaco in Champions League, era davvero forte. Quello che mi ha impressionato di più è stato però Del Piero, aveva tantissima qualità”.

Come procede la sua carriera da allenatore? “Io sto continuando a fare corsi che mi permettano di ottenere i patentini necessari per allenare ai livelli che contano, ad oggi posso fino in Serie D, ma il mio obiettivo è arrivare in alto. Mi piacerebbe partire dal basso per fare esperienza, magari anche come vice, e capire un po’ il lavoro. Ho già avuto alcune possibilità in Brasile, rivelatesi molto positive, voglio però tornare in Europa, nel grande calcio, diverso da quello brasiliano in cui c’è molta qualità individuale, anche se manca collettività e organizzazione, è molto difficile. Ho potuto osservare da vicino il lavoro di Spalletti e Ranieri, imparando diverse cose, credo di essere sulla strada giusta”.

L’Inter può impensierire la Juventus? “La squadra di Conte può dare tanto fastidio, ma credo che la Juve sia un gradino sopra a tutte, è davvero forte. Sarri mi piace molto, ha grandi idee così come tutta la società bianconera. L’Inter si sta riprendendo, ma non è ancora all’altezza”.

ULTIM'ORA

Lazio-Juventus, la moviola: manca il rosso a Luiz Felipe, giusta l’espulsione di Cuadrado

Lazio-Juventus, la moviola: rigore su Correa giusto. Luiz Felipe da rosso Nella gara di ieri sera giocata allo Stadio Olimpico di Roma tra Lazio e...

Napoli, ora è crisi vera: contro l’Udinese la squadra si ferma ancora

Napoli, ennesimo stop stagionale: Ancelotti è a rischio? Il Napoli non sa più vincere, è purtroppo un dato di fatto: nelle ultime 9 gare disputate...

Lecce-Genoa, le formazioni ufficiali: Thiago Motta punta tutto sul tridente

Lecce-Genoa, le formazione ufficiali: nel Lecce ci sarà Babacar Allo Stadio Via del Mare il Lecce di Liverani ospita il Genoa di Thiago Motta, due...

Inter, Roma piace a Conte: dalla Capitale doppio colpo per l’Inter?

Calciomercato Inter, Marotta prova il doppio affare NEWS MERCATO INTER - Quest'anno si ha la vera sensazione che il campionato potrebbe non essere cosi scontato...

Real Madrid alla francese: piegato l’Espanyol 2-0 VIDEO

Il Real Madrid piega l'Espanyol e si prepara al Clasico contro il Barcellona di Messi che distrugge, nel frattempo, il Maiorca per 5-2. Le...

Lazio-Juventus: “La rivincita degli illusi”

"La rivincita degli illusi" parole da prima pagina per Tuttosport che oggi affronta la sconfitta della Juventus all'Olimpico grazie ai grandi protagonisti Inzaghi e...

Barcellona, Messi non si ritirerà mai: la Spagna rende merito VIDEO

"Messi non si ritirerà mai", con queste parole il quotidiano spagnolo Sport rende merito alla pulce argentina ieri alla nuova tripletta, la 35° in...

Tottenham, Mourinho funziona: 5 perle al Burnley VIDEO GOL

Il Tottenham sembra rinato dalla nuova cura Mourinho. 5 pere al Burnley e gli Spurs possono tornare a sorridere: in gol Kane (doppietta), Lucas,...

Premier League, Rashford e Martial piegano Guardiola VIDEO

Il Manchester United tira lo scherzetto al City di Pep Guardiola che, dopo la sconfitta nel derby contro gli uomini di Solskjaer adesso vedono...

Juventus, Bonucci non ci sta: “Lazio? Gli episodi arbitrali hanno condizionato”

Juventus, Bonucci parla della sconfitta contro la Lazio Bonucci non ci sta e, ai microfoni di DAZN, parla della sconfitta rimediata ieri sera contro la...
Loading...

Milan, Ibra non convince: i rossoneri riflettono

Tarda ancora la risposta di Zlatan Ibrahimovic sul possibile ritorno a gennaio con il Milan. Questione che avrebbe allarmato, e non poco, i dirigenti...

Cagliari, per Nandez si va in tribunale

Nuovo capitolo della telenovela Nandez con il Cagliari. Secondo quanto scritto dalla Gazzetta dello Sport, il club sardo si ritroverà in tribunale il 14...

Calciomercato Roma, Mourinho chiama Dzeko: il Tottenham ci prova

NEWS MERCATO ROMA - Il calciomercato sta per incominciare e la Premier League si farà trovare pronta, come sempre, come ogni anno. Tra le...

Barcellona, Valeverde frena: “Rakitic? Ci sta aiutando e a gennaio…”

Il Barcellona batte il Maiorca con un sonoro 5-2. Valverde, tecnico blaugrana, parla al termine della gara anche di mercato, guardando ad uno dei...

Liga, ancora Barca contro Real: “Che Clasico che ci aspetta”

Il Barcellona strapazza il Maiorca per 5-2, il Real che spezza con un secco 2-0 l'Espanyol ed in Spagna non stanno già più nella...

Juve, risposta sul mercato: c’è l’offerta per Haaland

Calciomercato Juventus, Haaland il primo rinforzo? La Juventus cade all'Olimpico contro una lanciatissima Lazio e i fari del mercato puntano il dito, contro la squadra...

Lazio, la serata perfetta: Inzaghi è un gigante

Simone Inzaghi affossa la Juve: all'Olimpico c'è solo la Lazio Mamma che Lazio. Una serata perfetta, una gara della vita che esulta a Roma davanti...

Milan, Raiola: “Ibraimovic in rossonero? Siamo uomini liberi”

Le parole di Mino Raiola, rilasciate alla Gazzetta dello Sport, a far luce nel buio che può voler dire Ibrahimovic al Milan? Il noto...

Juventus, ora lo scivolone è pesante: Sarri sei da scudetto?

Juventus, la prima sconfitta, la migliore gara della stagione e tanti dubbi E poi arriva la sconfitta. Poche parole per definire il momento di una...

Lazio-Juventus, Sarri: “Espulsione esagerata, giusta l’ammonizione”

Lazio-Juventus, Sarri: "Gara condizionata da momenti che hanno girato a sfavore" Al termine della gara di campionato tra Lazio e Juventus che ha visto la...

Lazio-Juventus, Inzaghi: “Dovevamo sfatare il tabù e ci siamo riusciti”

Lazio-Juventus, Inzaghi: "Siamo stati sempre in partita. Secondo tempo perfetto" La Lazio di Simone Inzaghi vince 3-1 e vola in classifica. Settima vittoria consecutiva e...

Lazio-Juventus 3-1, Inzaghi sfata il tabù Sarri: all’Olimpico passa la Lazio

Lazio-Juventus 3-1, non basta Cristiano Ronaldo: la Lazio la ribalta Allo Stadio Olimpico di Roma è andato in scena l'anticipo serale del sabato, valido per...

Udinese, Gotti: “Risultato soddisfacente contro un’ottima squadra”

Udinese, Gotti: "Contento per il risultato ma potevamo fare ancora più male al Napoli" Luca Gotti è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare il buon...

Napoli, Ancelotti: “Serve una scintilla per uscire da questa situazione”

Napoli, Ancelotti: "Primo tempo apatico, bene nel secondo. Per uscire da questa situazione serve una scintilla" Carlo Ancelotti è intervenuto ai microfoni di Sky Sport analizzando il...

Udinese-Napoli 1-1: gli azzurri non sanno più vincere

Buon pareggio per gli uomini di Gotti, Ancelotti perde ancora punti preziosi Ore 18.00, Stadio Friuli, l'arbitro Maurizio Mariani da Aprilia fischia l'inizio delle ostilità...

Lazio-Juventus, le formazioni ufficiali: Inzaghi schiera tutti i big, Bernardeschi per Sarri

Lazio-Juventus, gli undici titolari: Immobile-Correa in avanti; Cuadrado a destra Tra poco meno di un'ora andrà in scena il posticipo della quindicesima giornata di Serie...

Bundesliga, cade ancora il Bayern Monaco. Borussia Dortmund a valanga

Bundesliga, Gladbach sempre più primo: sconfitto il Bayern Monaco 2-1 E' andata in scena oggi pomeriggio la quattordicesima giornata del campionato tedesco con la gara...

Calciomercato Juventus, addio Ronaldo? Arriva la conferma

Una clamorosa indiscrezione dalla Spagna vorrebbe la Juventus pronta a cedere Cristiano Ronaldo dalla prossima stagione Molti si stanno domandando cosa sia realmente in questo...

Serie B, troppo Benevento per il Trapani

Serie B, i giallorossi allungano il passo: più 12 sulle seconde Ieri sera, nell'anticipo della quindicesima giornata  di Serie B, il Benevento di Filippo Inzaghi ha dato...

Atalanta, Gasperini: “Vittoria importantissima, ora testa allo Shakhtar”

Atalanta, Gasperini: "Siamo stati bravi a rimontare due volte, con lo Shakhtar sarà una finale" Giampiero Gasperini è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare l’importante...

Verona, Juric: “Abbiamo giocato una partita importante”

Verona, Juric: "Abbiamo giocato una partita importante, abbiamo peccato solo di esperienza" Ivan Juric è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare la cocente sconfitta rimediata...

Calciomercato Roma, occhi in Argentina: si punta su Adolfo Gaich

Calciomercato Roma, nome nuovo per l'attacco: spunta Adolfo Gaich Il calciomercato non dorme mai, non si ferma mai. Per 365 giorni all'anno le società di...

Udinese-Napoli, formazioni ufficiali: Ancelotti ritrova Mertens e Callejon

Udinese-Napoli: Gotti schiera ritrova De Paul. Ancelotti schiera a sorpresa Callejon e Mertens Sono ormai ufficiali gli undici che scenderanno in campo allo stadio Friuli...

Atalanta-Verona 3-2: il maestro supera l’allievo

Vittoria al cardiopalma per Gasperini, Juric sconfitto solo al termine Ore 15.00, Gewiss Stadium, l'arbitro Paolo Valeri da Roma fischia l'inizio delle ostilità sportive tra...

Calciomercato Bologna, pronto il sostituto di Dijks: si punta Barreca

Calciomercato Bologna, si punta Barreca del Genoa per sostituire Dijks Nuovi rinforzi in arrivo dal calciomercato per il Bologna? Oltre al grande sogno legato ad...

Genoa, il retroscena: Kouamé al Crystal Palace a gennaio

Calciomercato Genoa, Kouamé doveva andare al Crystal Palace ma l'infortunio ha cambiato tutto Un trasferimento solamente sfiorato per i rossoblu. Christian Koumé, attualmente ai box...

Real Madrid, le cessioni di Bale e James per rientrare nel Fair Play Finanziario

Real Madrid, Bale e James i sacrificati per il Fair Play finanziario Il Real Madrid è da sempre una squadra che suscita il fascino di...

Fiorentina, arrivano conferme: Banega il colpo per Montella

Calciomercato Fiorentina, Banega a Firenze si può: in Argentina confermano Voci, indiscrezioni, trattative, incontri, rinnovi e chi più ne ha più ne metta. Il calciomercato...

Parma, D’Aversa: “Non vogliamo solo difenderci, contro la Sampdoria mi aspetto determinazione”

Parma, D'Aversa analizza la sfida contro la Sampdoria in conferenza stampa Nuova sfida per il Parma di D'Aversa, che prova a rialzarsi dopo il ko...

Spal, Semplici: “Siamo in emergenza ma daremo il massimo”

Spal, Semplici: "Orsato è uno dei migliori arbitri in circolazione, siamo contenti della scelta" La quindicesima giornata di Serie A vedrà in scena domani alle...
Loading...