Shevchenko, commissario tecnico dell'Ucraina

Euro 2021, l’Ucraina di Shevchenko e Tassotti tra le possibili sorprese

L’Ucraina guidata dalle leggende del Milan, Shevchenko e Tassotti, potrebbe essere fra le sorprese di Euro 2021. Tra interpreti eterni ed astri nascenti

Il girone di Euro 2021: qualificazione possibile

L’Ucraina, tra le protagoniste di Euro 2021, potrebbe essere tra le sorprese della competizione. I gialloblù, infatti, sono stati inseriti in un girone relativamente abbordabile. L’Ucraina è stata inserita in un girone con l’Olanda, apparentemente favorita per il primo posto, Austria e Macedonia. Proprio gli orange saranno il primo scoglio da superare, nella gara inaugurale. Poi la Nazionale guidata dal genoano Goran Pandev e dal napoletano Elmas e, infine, il possibile scontro qualificazione contro l’Austria. Questa è la terza partecipazione alla competizione: nel 2012, come Paese organizzatore e nel 2016, venendo però sempre eliminata nella fase a gironi.

Andriy Shevchenko, ex attaccante del Milan
Andriy Shevchenko, CT dell’Ucraina

L’allenatore: Shevchenko giovane e grintoso come in campo, Tassotti la guida

Il Commissario Tecnico dell’Ucraina è una vecchia conoscenza del calcio italiano. Si tratta dell’ex attaccante del Milan, vincitore tra l’altro di Pallone d’Oro, Champions League e Scudetto con il club rossonero, Andriy Shevchenko. E’ subentrato nel 2016 all’ex selezionatore Fomenko, fallendo però inizialmente la qualificazione al Mondiale di Russia del 2018. Il suo vice è un’altra icona del mondo rossonero: si tratta dell’ex terzino destro e, per anni, allenatore in seconda di Ancelotti e Allegri su tutti, ma anche di Zaccheroni, Cesare Maldini, Clarence Seedorf e Filippo Inzaghi, Mauro Tassotti.

Mauro Tassotti
Mauro Tassotti

Il cammino dell’Ucraina verso Euro2021

L’Ucraina è arrivata ad Euro2021 superando un girone non semplice. La Nazionale di Shevchenko, infatti, ha vinto, addirittura con un turno di anticipo, un raggruppamento che comprendeva compagini come il Portogallo di Cristiano Ronaldo o la temibile Serbia. A fare da cornice al girone, c’erano poi Irlanda del Nord, Lussemburgo e Bielorussia. I gialloblù, nelle otto gare del gruppo, non sono mai stati sconfitti. La banda Shevchenko aveva infatti ottenuto 20 punti, frutto di 6 vittorie e 2 pareggi, vincendo il girone con tre punti di vantaggio sul Portogallo e ben 6 sulla Serbia, giunta al terzo posto.

Esultanza Gol Malinovsky
L’esultanza di Malinovsky al gol dell’1-2 contro la Juve – Photo by @imagephotoagency

Le altre competizioni

Deludente, invece, è stato il cammino dell’Ucraina in Nations League. Gli ucraini sono retrocessi dalla Serie A, arrivando ultimi in un girone che comprendeva la Spagna, la Germania e la Svizzera. La Nazionale di Shevchenko aveva trovato solo due vittorie e ben 4 sconfitte. Non è iniziato nel migliore dei modi anche il cammino verso il prossimo Mondiale del Qatar, il prossimo anno. L’Ucraina aveva iniziato con un ottimo pareggio in casa della Francia, al quale sono però seguiti altri due pareggi, ben più deludenti, contro la Finlandia ed il Kazakistan.

Zinchenko centrocampista del Manchester City
Zinchenko, centrocampista del Manchester City

Le stelle: dall’eterno Pyatov agli astri nascenti Zinchenko e Malinovskyi

Diversi i giocatori da osservare al prossimo Euro2021 in casa Ucraina. Tra i pali ci sarà l’eterno Pyatov, ormai prossimo ai 37 anni. Alle sue spalle sta crescendo l’astro nascente, in forza al Real Madrid, Lunin, mentre nelle ultime uscite è stato impiegato Buscan. Oltre all’esperto portiere, sicuramente la stella sarà l’esterno del Manchester City Oleksandr Zinchenko. Due i calciatori provenienti dalla Serie A, entrambi di casa Atalanta: si tratta di Ruslan Malinovskyi e Viktor Kovalenko, arrivato a gennaio ed ancora poco utilizzato da Gasperini. Il peso dell’attacco dovrebbe essere sulle spalle di Roman Yaremchuk, con il brasiliano naturalizzato ucraino Junior Moraes pronto a subentrargli. Occhio anche all’esperienza dell’altro calciatore di origini brasiliane, Marlos, di Konoplyanka e Yarmolenko. Un occhio di riguardo, però, anche verso giovani interessanti: Shevchenko sarebbe infatti pronto a mettere in mostra talenti come Mykolenko e Zabarniy in difesa e Konoplija a centrocampo.

Radu Dragusin, difensore della Juventus

Calciomercato Juventus, Dragusin vicino al rinnovo

Gennaro Gattuso tecnico del Napoli

Fiorentina, Commisso cambia: ipotesi Gattuso