in

Euro 2021, non solo Sergio Ramos: tutte le assenze “eccellenti”

La firma più prestigiosa tra le assenze ad Euro 2021 è quella di Sergio Ramos: tuttavia, le convocazioni hanno svelato un elevato numero di defezioni, sia per infortunio che per scelta tecnica. Con diverse conoscenze del campionato di Serie A

Sergio Ramos, capitano del Real Madrid e della Spagna @Image Sport
Sergio Ramos, capitano del Real Madrid e della Spagna @Image Sport

Le scelte tecniche

Euro 2021 è un’occasione di riscatto sociale dopo la crisi pandemica, oltre che spettacolo assicurato per gli amanti del calcio. I campioni non mancheranno, così come i grandi esclusi da parte dei CT. Alla vigilia di ogni rassegna iridata di questa portata non è raro dover fare i conti con elementi della rosa in esubero o, per sfortuna, alle prese con un infortunio.

Per alcune Nazionali l’abbondanza è una fortuna e la Regina delle assenze eccellenti è senza dubbio la Francia. Reintegrato all’ultimo Karim Benzema, Deschamps ha deciso di fare a meno di Antony Martial per scelta tecnica. Dalle nostre parti, però – complice la stagione da protagonista con il Milan – fa più rumore la rinuncia a Theo Hernandez. La Polonia segue l’esempio dei Bleu e lascia a casa Piatek: tutto verterà sulle spalle di Lewandowski e Milik.

Theo Hernandez, difensore del Milan @imagephotoagency
Theo Hernandez, difensore del Milan @imagephotoagency

Gli infortunati

Nel passare al capitolo infortunati, non possiamo fare a meno di ricordare l’assenza di due tra i difensori più forti del mondo. Si tratta di Sergio Ramos e Virgil Van Dijk, che scoprono il centro della retroguardia di Spagna ed Olanda – quest’ultima si affiderà a de Ligt e de Vrij. Per gli iberici, non ci sarà neanche Carvajal che ha vissuto la stagione più complicata da quando è al Real Madrid. Restando in Liga, non ci sarà neanche Ter Stegen: assenza prestigiosa ma relativa, vista l’indiscussa titolarità di Neuer con la Germania.

Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma
Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma

La lista si conclude con due conoscenze profonde del nostro campionato, ossia Zlatan Ibrahimovic e Nicolò Zaniolo. Lo svedese non ha recuperato dall’infortunio rimediato nel finale di stagione con il Milan, mentre una presenza del talento della Roma dopo la seconda rottura del crociato sarebbe stata un vero e proprio miracolo.

Sullo stesso argomento
Sassuolo, Dionisi sull'Italia: "Vittoria Europeo da' lustro al nostro campionato"