Stadio Olimpico di Roma

Europei, colpo di scena: “Non si può autorizzare la presenza del pubblico”

Per la riapertura degli stadi ci sarà ancora da attendere, perché per il CTS non ci sono le condizioni necessarie per prendere una decisione: l’Uefa come si comporterà?

Europei, clamoroso dietrofront

Ennesimo colpo di scena per quanto riguarda i prossimi Europei. Se negli scorsi giorni si parlava di una decisione ormai quasi certa per quanto riguarda la riapertura degli stadi al pubblico, sembra che invece sia arrivato un clamoroso dietrofront. Gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico nella riunione di ieri hanno confermato che non è possibile confermare che gli incontri degli Europei di calcio previsti in Italia tra giugno e luglio si svolgeranno con la presenza del pubblico.

Nonostante questo clamoroso dietrofront, è stato sottolineata anche la disponibilità a rivedere la questione nelle prossime settimane alla luce dell’evoluzione del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna di vaccinazione in corso in Italia. Situazione quindi che resta da tenere sotto osservazione, perché la decisione finale che verrà presa sarà molto importante, ma non potrà appunto prescindere dalla situazione epidemiologica che stiamo vivendo.

Gabriele Gravina
Gabriele Gravina, presidente della FIGC

Europei, in attesa di una decisione definitiva

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ieri aveva ricevuto una lettera del Ministro della Salute Roberto Speranza, con il suo assenso alla riapertura degli stadi al pubblico, seppur parziale. La Uefa ha chiesto ufficialmente alle varie federazioni di confermare entro il 7 aprile l’impegno ad ospitare l’evento, perché la presenza degli spettatori allo stadio, seppur parziale, è ritenuta una condizione necessaria per l’assegnazione delle partite.

Il CTS però non ha confermato l’auspicata riapertura, scrivendo: “Pur manifestando apprezzamento per lo sforzo prodotto dalla Uefa e tenuto conto dell’attuale situazione epidemiologica, dell’intensità della circolazione virale, dell’occupazione delle strutture sanitarie e della limitata possibilità di prevedere il livello che tali indicatori avranno nella seconda metà di giugno, non è possibile rendere un compiuto parere entro la richiesta data del 7 aprile 2021“.

Europei, colpo di scena: "Non si può autorizzare la presenza del pubblico"
Stadio Olimpico di Roma

Il Comitato Tecnico Scientifico preferisce quindi procedere in maniera cauta, perché lo sport è importante ma non si può abbassare la guardia davanti alla minaccia sempre costante del Covid-19. Nei prossimi giorni la situazione verrà nuovamente monitorata e sono attese novità, anche perché adesso c’è da vedere quale sarà la reazione dell’Uefa. Una decisione definitiva potrebbe arrivare però troppo tardi per i parametri richiesti.

Gigi Riva, ex Cagliari e Nazionale

Gigi Riva, tra Scudetto a Cagliari e Nazionale: 44 anni fa l’addio al calcio

Fikayo Tomori, nuovo difensore del Milan @Image Sport

Milan, Tomori promosso: obiettivo riscatto