in

Evani, da intoccabile per Sacchi a C.T. dell’Italia

Alberigo Evani, ex giocatore del Milan e assistente della Nazionale italiana di Roberto Mancini
Alberigo Evani, ex giocatore del Milan e assistente della Nazionale italiana di Roberto Mancini

Solo chi conosce bene il calcio può capire quando Alberigo “Chicco” Evani sia stato uno dei protagonisti nella sua evoluzione. L’uomo che oggi guiderà gli azzurri dalla panchina nella gara contro l’Estonia, è stato uno dei perni del 4-4-2 che ha rivoluzionato il calcio. Quel Milan, sì proprio quello dei tre olandesi, è stato anche il Milan degli italiano come Evani, come Donadoni, come BaresiMaldini Tassotti.

Si è spesso, anche giustamente, parlato di quanto i tre tulipani siano stati determinanti per la crescita esponenziale del Milan ma in pochi hanno sottolineato quanto l’equilibrio e la classe di giocatori come Evani sia stata fondamentale per l’inserimento dei tre fenomeni. Non può essere un caso, infatti, che la rinascita del calcio italiano sia partita con Sacchi che prima ha portato il Milan sul tetto del mondo e poi ha osservato e guidato i nostri giovani gioielli.

Chiesa, Bernardeschi, Romagnoli sono tutti prodotti di questa nuova idea di intendere il calcio a livello collettivo e sistemico. La strada, è vero, è ancora lunga, lunghissima ma sembra essere quella giusta. Evani, oggi, siederà in panchina e sostituirà il convalescente Roberto Mancini che è ancora alle prese con il Covid-19. L’impegno, almeno secondo i pronostici, non sembra essere così complicato e l’Italia parte certamente da favorita.

Evani è pronto a lasciare un’altra traccia nel calcio italiano, stavolta da allenatore, dopo averlo fatto da calciatore con quel mancino illuminante e delicato. I tifosi del Milan se lo ricordano bene e, specie ora che ora i colori rossoneri non sono dove Evani li aveva portati, è impossibile dimenticarsene.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

576 points
Upvote Downvote
Radja Nainggolan, centrocampista dell'Inter @imagephotoagency

Torino sogna: Vagnati punta Nainggolan

Maurizio Zamparini, ex presidente del Palermo

Zamparini a Dybala: “Lascia la Juventus, vai al Real Madrid…”