in

Evaristo Beccalossi in ESCLUSIVA: “Ibrahimovic e Giroud possono giocare insieme”

L’ex giocatore dell’Inter Evaristo Beccalossi è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni analizzando diverse tematiche dal calcio nostrano, dalla recente vittoria dell’Italia all’Europeo agli addii di Conte e Hakimi al club nerazzurro, soffermandosi sulla nuova coppia d’attacco del Milan formata da Giroud e Ibrahimovic

Evaristo Beccalossi, ex calciatore dell'Inter
Evaristo Beccalossi, ex calciatore dell'Inter

Beccalossi: “Inzaghi? Conte straordinario, ma Simone farà bene”

E’ un Evaristo Beccalossi con le idee molto chiare quello intervistato in esclusiva ieri sera in occasione del Vip Master Tennis di Milano Marittima. Evaristo Beccalossi, nato a Brescia il 12 maggio 1956, non ha certamente bisogno di troppe presentazioni: è un ex calciatore e manager sportivo italiano, centrocampista di qualità e quantità, attuale capo delegazione dell’Italia U-20. Con l’Inter ha vinto lo scudetto, la Coppa Italia ed è stato semifinalista in Champions League.

Sullo stesso argomento
Inter, parla Calhanoglu: "Abbiamo dato il massimo, ma non è bastato"

“Riguardo alla Nazionale dico subito che Roberto Mancini ha fatto capire quanto sia importante valorizzare il lavoro di tutti i soggetti che lavorano intorno al calcio italiano e alla Federazione. Mancio è un manager di carisma personailtà, fa esordire giocatori giovani“.

Hakimi (Psg)
Hakimi (Psg)

Se l’Inter si è indebolita con la partenza di Hakimi Beccalossi risponde così: Indebolita non credo, sicuramente l’Inter ha perso un pezzo forte. Credo che la cosa più importante sarà ora mettere a posto la situazione societaria. Mi sembra che l’Inter stia mantenendo giocatori importanti e penso proprio, salvo stravolgimenti di organico, che sarà ancora lì a lottare per la vittoria finale. Antonio Conte? Ha fatto un lavoro straordinario, ha un credo calcistico di certo diverso da quello di Simone Inzaghi. Simone ha fatto tanta esperienza con la Lazio ed è un ottimo allenatore. Per lui è una grande opportunità in nerazzurro e credo che potrà fare ottime cose”.

Sullo stesso argomento
Inter-Real Madrid 0-1, decide Rodrygo allo scadere: DIRETTA LIVE

Sul Milan e sulla compatibilità tra Giroud e Ibrahimovic Beccalossi non ha dubbi: “In determinate situazioni potranno giocare insieme in attacco. Perché no? Con Pioli i rossoneri hanno fatto una bella stagione e insieme a squadre come Inter e Juventus il Milan, lo sappiamo, sarà sempre protagonista. Attenzione anche alla Lazio e alla Roma con Sarri e Mourinho, credo che quest’anno il campionato avrà una lotta al vertice con più squadre”.

Ibrahimovic e Giroud, attaccanti del Milan
Ibrahimovic e Giroud, attaccanti del Milan

Sulla possibilità di Callejon di approdare alla Lazio: “Sarri lo conosce bene, è un suo pupillo, può essere un bel giocatore anche se poi come sempre ciò che conta è trovare l’identità e lo spirito di gruppo”.

Sullo stesso argomento
Milan, parla Ibrahimovic: "Voglio tenere tutta la stagione e pensare che non sono Superman"

Chi sarà il nuovo Buffon, ovvero il più forte portiere al mondo: “Credo proprio Donnarumma, ha dimostrato di essere una grande portiere”.

Infine sulla difficoltà delle squadre italiane di essere protagoniste in Champions: “Secondo me bisogna giocare con meno pressione, senza troppe considerazioni esterne, e vedrete che i risultati arriveranno”.