in

Evra: “In ogni squadra ci sono almeno due giocatori omosessuali, ma non possono dirlo”

Patrice Evra ha rilasciato alcune dichiarazioni relative all’omosessualità all’interno del mondo del calcio

Patrice Evra
Patrice Evra

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Le Parisien, l’ex giocatore, Patrice Evra, ha rilasciato alcune dichiarazioni a proposito dell’omosessualità, un tema che resta ancora molto delicato all’interno del mondo del calcio. Nonostante qualche mese fa, infatti, il centrocampista australiano dell’Adelaide United, Joshua John Cavallo, abbia scelto di fare coming out, l’ex difensore della Juventus ha spiegato che, nonostante ci siano parecchi giocatori omosessuali, essi hanno ancora paura a dirlo: “Io ho giocato con calciatori omosessuali e si sono aperti con me, dicendomelo faccia a faccia, anche perché altrimenti avevano paura di dirlo. Vi dico di più, nel mondo del calcio, ci sono almeno due giocatori omosessuali in ogni squadra, ma non possono dirlo, oppure per loro sarebbe finita”.

Evra, poi, ha anche raccontato un aneddoto relativo a quando giocava in Inghilterra, spiegando come quanti giocatori siano ancora intolleranti verso gli omosessuali ai giorni d’oggi: “Quando giocavo in Inghilterra ci avevano portato qualcuno che parlasse alla squadra a proposito dell’omosessualità. Ho sentito dire ad alcuni dei miei compagni che era contro la loro religione e che se ci fosse stato un giocatore omosessuale nello spogliatoio, avrebbe dovuto lasciare la squadra. A quell’epoca dissi a me stesso di stare zitto”.