FANTACALCIO, CONSIGLI E IDEE: PARTE LA CACCIA AI DIFENSORI DA BONUS

Tra le centinaia di ammonizioni e qualche espulsione, andiamo alla ricerca di difensori che potrebbero regalare qualche gioia

Se la difesa gioca male, si perde. Uno dei reparti più difficile da gestire al Fantacalcio è sicuramente quello difensivo. Si è soliti usare una tattica low-cost che dovrebbe favorire l’acquisto di calciatori che potrebbero portare a casa voti vicino alla sufficienza. Si va sempre a cercare la famosa “titolarità” del difensore e spesso si ignora che questo reparto potrebbe fare la differenza in molte occasioni nell’arco del campionato. Ogni anno, quindi, andiamo alla ricerca dei difensori centrali che possono regalare qualche +3 e qualche esterno che assicura una buona dose di assist e bei voti. Spesso ci si affida a giocatori che militano in squadre da metà classifica e spesso e volentieri, giocatori come Masiello, Toloi e Cacciatore, si rilevano vere e proprie sorprese piacevoli.
Parliamo sempre di difensori che, nel caso l’asta si alzasse troppo, è meglio risparmiare crediti ma che ne potrebbe valere la pena spenderci un pizzico in più.

CENTRALI CON IL VIZIO DEL GOL

SKRINIAR – DE VRIJ  – (Inter) – La coppia di centrali difensivi della squadra nerazzurra è sicuramente una delle più produttive quando si parla di gol. La scorsa annata è stata sontuosa per loro: Skriniar si è dimostrato molto abile nell’area di rigore avversaria realizzando 4 gol e rendendosi sempre pericoloso; De Vrij dal canto suo non è da meno e anzi, nella sua ex-squadra, la Lazio, ha realizzato ben 6 gol giocando 36 partite in campionato. Colpi sicuramente non a basso costo ma che assicurano ottime prestazioni e qualche bonus.

BONUCCI – (Juventus) – Torna a giocare allo Stadium, dopo l’ultima volta che da avversario segnò e fece “sciacquare la bocca” ai tifosi juventini. Sa di doversi far perdonare e lui conosce un solo modo da sempre: il +3.

RAUL ALBIOL – KOULIBALY – (Napoli) – I centrali del Napoli ormai sono ben collaudati e si completano perfettamente nella retroguardia partenopea. Nella passata stagione hanno fatto sognare i tifosi azzurri, vedi il gol vittoria del senegalese allo “Juventus Stadium” ed, in precedenza, i due gol consecutivi del centrale spagnolo contro Genoa e Udinese che permisero di portare il Napoli, prima a meno 4 dalla Juve, e successivamente ad un solo punto di distanza dopo la vittoria a Torino. Coppia di altissimo livello tecnico e fisico.

CALDARA – (Milan) – Promesso sposo da due anni alla Juventus, viene scaricato dalla Vecchia Signora a due settimane dall’altare che gli preferisce un uomo più maturo. Il Milan non si è fatto pregare e regala a Caldara l’occasione di esplodere completamente. Negli anni scorsi, il neo difensore milanista, ha fatto faville nell’Atalanta dei record di Gasperini. Caldara è il futuro della nazionale italiana, una scommessa da vincere.

ACERBI – RADU –  (Lazio) – Coppia solida con un particolare feeling con l’area di rigore avversaria. Acerbi al Sassuolo, addirittura, era diventato rigorista. Potrebbero essere acquistati per una cifra non troppo elevata e sicuramente garantiscono una titolarità assoluta e qualche bonus qua e là. Anche se trovano spesso l’amaro del malus, con ammonizioni ed espulsioni.

MANOLAS – FAZIO – (Roma) – Insieme alle coppie di centrali di Napoli ed Inter, è sicuramente una delle più forti. Completi in tutto, alternano prestazioni molto buone a prestazioni condite da gol. La Roma, con loro, può dormire sogni tranquilli e noi ne potremmo beneficiare sicuramente.

GLI ESTERNI DA BONUS

PASQUAL – (Empoli) – L’esterno difensivo empolese è reduce da un’annata di strapotere nella cadetteria italiana culminata con la promozione del club toscano in Serie A. Il suo mancino è di solito segnalato per cross a pennello e qualche punizione meravigliosa. Una garanzia ed un’ottimo rapporto qualità-prezzo.

BIRAGHI – (Fiorentina) – Al suo secondo anno alla Fiorentina, vuole continuare a fare bene. Dotato di buona corsa e qualità, è una presenza costante nella metà campo difensiva avversaria. Assist e bei voti.

CRISCITO – (Genoa) – Il grande ritorno di Mimmo Criscito al Genoa vuol dire che la Serie A ha ritrovato uno dei più bravi specialisti dai calci piazzati. Esperienza da vendere e gol assicurati.

ASAMOAH E VRSALJKO – (Inter) – Il gioco di mister Spalletti prevede degli esterni difensivi di corsa che sappiano servire nel modo giusto Maurito Icardi. Asamoah e Vrsaljko sono gli uomini giusti. Il vicecapocannoniere della scorsa stagione ha bisogno di loro e, di conseguenza, anche l’Inter. Da puntarci un bel po’.

ALEX SANDRO E CANCELO – (Juventus) – Sono sicuramente la coppia di più forte dell’intero campionato italiano. La Juventus si è assicurata un’enorme potenziale tecnico per innescare al meglio CR7. Alex Sandro e Cancelo devono essere assolutamente prime scelte.

RODRIGUEZ E CONTI – (Milan) – La scorsa stagione non è stata fortunata per entrambi. Il primo ha espresso prestazioni altalenanti condite da qualche rigore sbagliato, il secondo invece è reduce dalla rottura del crociato e viene da un lungo stop. Può e deve essere la stagione del riscatto per entrambi e nel Milan della rivoluzione potranno rivelarsi decisivi.

GHOULAM E MARIO RUI – (Napoli) – Dopo la partenza razzo, il terzino algerino ha dovuto fare i conti con la sfortuna. Prima la rottura del crociato nella partita contro il Manchester City, poi la frattura della rotula a pochi giorni dal rientro in campo. Per ottobre tornerà disponibile con una fame e una voglia non indifferente. Nel frattempo però, Mario Rui ha dimostrato di sapersi bene comportare e la fascia sinistra degli azzurri fa splendere gli occhi al nuovo mister Carletto Ancelotti. Il suo gioco, infatti, sfrutta molto i terzini, tenendoli molto alti con la licenza di offendere. Meglio acquistarli in coppia però.

KOLAROV E FLORENZI – (Roma) – Esperienza, tecnica e qualità per il primo; duttilità, spirito di sacrificio e tanto cuore per il secondo. Mister Di Francesco ha a disposizione dei terzini di tutto rispetto e con una leadership non indifferente. Sono entrambi colpi da 90, anche se il serbo garantisce anche gol e molti assist in più.