in

Fantacalcio, le probabili formazioni della domenica di Serie A

Le probabili formazioni della diciottesima giornata della Serie A, che dopo gli anticipi di ieri prosegue oggi con cinque partite: occhi puntati sul big match Milan-Napoli

Esultanza Genoa-Milan
Esultanza Milan (@Image Sport)

Dopo gli anticipi del venerdì, che hanno visto la Lazio sconfiggere il Genoa, e l’Inter dilagare contro la Salernitana, prosegue oggi la diciottesima giornata della Serie A, con la vittoria della Roma in casa dell’Atalanta e gli anticipi delle 18, Bologna-Juventus, e delle 20.45, Cagliari-Udinese. La Serie A continua anche domani, con la domenica di campionato che ha in programma cinque partite. Si parte dalla sfida delle 12:30 tra Fiorentina e Sassuolo per poi chiudere con il posticipo di San Siro tra Milan e Napoli, vero e proprio big match di giornata che potrebbe decretare la principale inseguitrice dell’Inter capolista.

Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo
Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo

Fiorentina-Sassuolo: Italiano perde Pulgar, Berardi e Ferrari non preoccupano Dionisi

Il lunch match della domenica è Fiorentina-Sassuolo, con i viola privi di Erick Pulgar, infortunatosi in Coppa Italia. Se il cileno sembra andare verso il forfait sembra recuperato Gaetano Castrovilli, che dovrebbe però partire dalla panchina. Vincenzo Italiano si affida quindi a Duncan, Torreira e Bonaventura a centrocampo, con il solito trio Gonzales-Vlahovic-Callejon davanti.

Nel Sassuolo non sembrano preoccupare le condizioni di Gian Marco Ferrari e di Domenico Berardi, che dovrebbero essere tranquillamente in campo da titolari. L’allenatore Alessio Dionisi dovrebbe confermare il tridente tutto italiano composto dal numero 25, Raspadori e la prima punta Gianluca Scamacca, alla ricerca del sesto gol in un campionato in cui sembra aver trovato la consacrazione.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Callejon, Vlahovic, Gonzalez. Allenatore: Italiano

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Maxime Lopez, Traore; Berardi, Scamacca, Raspadori. Allenatore: Dionisi

Nzola Spezia
M’Bala Nzola, attaccante dello Spezia

Spezia-Empoli: nei bianconeri torna Nzola, fuori Haas per i toscani

Alle 15.00 si giocherà Spezia-Empoli. L’allenatore bianconero Thiago Motta, a rischio esonero dopo la sconfitta di Coppa Italia contro il Lecce, ritrova M’bala Nzola, che dovrebbe partire dalla panchina. Attacco titolare composto da Verde e Manaj, ma sicuramente l’angolano può essere un’arma a gara in corso.

Per i toscani, reduci dall’inaspettata vittoria contro il Verona in Coppa Italia, tegola pesante quella che riguarda Nicolas Haas: stagione finita per il centrocampista. Sulla trequarti ballottaggio tra Bajrami e Zurkowski. In attacco Cutrone in vantaggio su Di Francesco per affiancare Pinamonti.

SPEZIA (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Kovalenko, Bourabia, Maggiore, Bastoni; Verde, Manaj. Allenatore: Motta

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Stulac, Ricci, Zurkowski; Bajrami; Cutrone, Pinamonti. Allenatore: Andreazzoli

Caputo-Sampdoria
Francesco Caputo, attaccante della Sampdoria @imagephotoagency

Sampdoria-Venezia: Gabbiadini-Caputo tandem vincente per i blucerchiati, torna Ceccaroni nei veneti

La prima partita delle 18 sarà Sampdoria-Venezia. Mister D’Aversa, che non ha ancora recuperato Damsgaard, volato in Danimarca per altre cure, dovrebbe confermare il duo Gabbiadini-Caputo in attacco, con Quagliarella ancora in panchina. A centrocampo Adrien Silva è favorito su Verre per l’ultima maglia da titolare con Thorsby, Ekdal e il ringiovanito Candreva.

Mister Zanetti in regia potrebbe ancora affidare le chiavi del centrocampo ad Ampadu coadiuvato da Kiyine e Busio. Vacca, reduce dal rinnovo di contratto, partirà dalla panchina. In attacco confermatissimo Henry sostenuto da Aramu e Johnsen.

SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Ekdal, Adrien Silva, Thorsby; Candreva, Caputo, Gabbiadini. Allenatore: D’Aversa

VENEZIA (4-3-3): Romero; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Crnigoj, Ampadu, Busio; Aramu, Henry, Johnsen. Allenatore: Zanetti

Esultanza Antonin Barak, Hellas Verona
Mg Verona 22/11/2021 – campionato di calcio serie A / Hellas Verona-Empoli / foto Matteo Gribaudi/Image Sport
nella foto: esultanza gol Antonin Barak

Torino-Verona: Bremer verso il forfait, Tudor si affida a Barak dopo la sconfitta in Coppa Italia

Alle 18 si giocherà anche Torino-Verona, gara tra due deluse dell’ultimo turno di Coppa Italia. Jurić non avrà a disposizione Gleison Bremer, infortunatosi contro il Bologna. Assente anche il lungodegente Belotti, in attacco Sanabria potrebbe essere supportato da Pjaca e Praet, nel caso ancora panchina per Brekalo.

Dopo la sconfitta contro l’Empoli, l’allenatore veneto Igor Tudor torna a schierare Barak dall’inizio sulla trequarti insieme a Caprari a sostegno di Simeone. Ilić e Tameze favoriti su Veloso e Hongla a centrocampo, con Lazović e Faraoni sugli esterni.
TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Izzo, Zima, Buongiorno; Singo, Lukic, Pobega, Vojvoda; Praet, Pjaca; Sanabria. Allenatore: Jurić
VERONA (3-4-2-1): Montipò; Casale, Magnani, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Ilic, Faraoni; Barak, Caprari; Simeone. Allenatore: Tudor
Theo Hernandez, difensore del Milan
Theo Hernandez, difensore del Milan

Milan-Napoli: il big match all’insegna degli infortuni. Rossoneri senza Romagnoli e Theo, azzurri senza Ruiz e Insigne

Il big match di giornata sarà senza dubbio quello di San Siro: Milan-Napoli è però una partita funestata dai tanti assenti. Dopo la conferma da parte di Stefano Pioli che Theo Hernandez è in forte dubbio, rischia di non esserci neanche Alessio Romagnoli, anche lui febbricitante. Al suo posto dovrebbe giocare Gabbia. Giroud sembra recuperato, ma solo per la panchina. In attacco ancora titolare Ibrahimović, dubbio tra Krunic e Messias sulla trequarti.

Anche Luciano Spalletti è alle prese con un’infermeria piena. Oltre ai già indisponibili Osimhen, Fabiàn Ruiz e Koulibaly neanche Lorenzo Insigne sarà del match, fermato da un affaticamento. Non convocato neanche Mario Rui. In avanti confermato Mertens, con Politano, Zielinski e uno tra Elmas e Lozano alle spalle. Torna dal 1′ Anguissa a centrocampo, affiancato da Demme.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori, Gabbia, Ballo-Touré; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Krunic; Ibrahimovic. Allenatore: Pioli

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Malcuit, Rrahmani, Juan Jesus, Di Lorenzo; Anguissa, Demme; Politano, Zielinski, Elmas; Mertens. Allenatore: Spalletti