in

Fantacalcio, le probabili formazioni della domenica di Serie A

Le probabili formazioni della sedicesima giornata del campionato di Serie A, che si aprirà con la gara delle 12:30 tra Bologna e Fiorentina e che si chiuderà con il posticipo delle 20:45 tra Juventus e Genoa

Dybala (Juventus)
Dybala (Juventus)

Dopo gli importanti anticipi di ieri sera, con le vittorie di Milan e Inter e con la sconfitta del Napoli contro l’Atalanta, prosegue oggi la sedicesima giornata del campionato di Serie A con cinque partite in programma. Andiamo a vedere, nel dettaglio, le probabili formazioni delle gare di oggi, a cominciare da BolognaFiorentina delle 12:30 fino ad arrivare a JuventusGenoa delle 20:45.

Bologna-Fiorentina: Mihajlovic senza Arnautovic, Italiano ritrova Nico Gonzalez

Alle 12:30 è in programma Bologna-Fiorentina. La squadra di Mihajlovic, dopo il successo per 1-0 contro la Roma, cerca di confermare il proprio grande momento di forma, certificato dall’ottavo posto in classifica a pari punti con la Juventus e con la squadra di Italiano. Contro i viola, il tecnico dovrà però fare a meno di Arnautovic, fermato da un guaio muscolare, per cui ad agire da unica punta ci sarà quasi sicuramente Barrow, con Soriano e Sansone a supporto.

La Fiorentina, dopo l’ottimo 3-1 casalingo contro la Sampdoria, va a caccia di una vittoria per restare a ridosso delle prime posizioni della classifica. La buona notizia, per Italiano, consiste nel ritorno da titolare di Nico Gonzalez, pronto ad affiancare in attacco Sottil e l’intoccabile Vlahovic.

BOLOGNA: (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri, Svanberg, Dominguez, Dijks; Soriano, Sansone; Barrow.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Martinez Quarta, Milenkovic, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Maleh; Gonzalez, Vlahovic, Sottil.

Spezia-Sassuolo: Thiago Motta con Nzola punta centrale, Dionisi a caccia di conferme

Situazione molto difficile per lo Spezia, reduce dalla sconfitta contro l’Inter e quartultimo in classifica con un punto di vantaggio sul Genoa. Per andare alla caccia di punti fondamentali per la salvezza, Thiago Motta, la cui panchina è a rischio, si affiderà al tridente composto da Gyasi, Nzola, e Verde.

Il Sassuolo, dopo i quattro punti ottenuti nelle ultime due giornate contro Milan e Napoli, va invece alla ricerca di conferme per scalare posizioni in classifica. L’allenatore dei neroverdi Alessio Dionisi farà affidamento sul momento straordinario di Scamacca, con Berardi e Raspadori a supporto. In panchina Defrel e Boga, che torna tra i convocati.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Bastoni; Sala, Kovalenko, Maggiore; Gyasi, Nzola, Verde.

SASSUOLO (4-3-2-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Lopez, Traorè; Raspadori, Berardi; Scamacca.

Venezia-Verona: Zanetti conta su Okereke, Tudor a caccia della prima vittoria esterna in trasferta con Simeone

Dopo due sconfitte consecutive contro Inter e Atalanta, il Venezia se la vedrà oggi con il Verona. Il tecnico dei lagunari Zanetti, per la sfida al collega Tudor, recupera in attacco Okereke, pronto a completare il tridente con Aramu e Johnsen. Per quanto riguarda la difesa, ad agire da terzino destro dovrebbe esserci Mazzocchi, mentre la coppia dei centrali dovrebbe essere costituita da Caldara e Ceccaroni.

Il Verona, dopo un punto nelle ultime due partite, vuole riprendere la sua corsa. Tudor, per ottenere la prima vittoria in trasferta in campionato, si affiderà a Simeone e Lasagna supportati da Caprari. A centrocampo, in dubbio Ilic e Veloso, insidiati da Bessa e Tameze.

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Crnigoj, Vacca, Busio; Aramu, Johnsen, Okereke.

VERONA (3-4-1-2): Montipò; Dawidowicz, Gunter, Casale; Faraoni, Ilic, Veloso, Lazovic; Caprari; Simeone, Lasagna.

Sampdoria-Lazio: D’Aversa con Caputo e Gabbiadini, Sarri punta tutto su Immobile

Dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro la Fiorentina, la Sampdoria va alla ricerca di punti per allontanarsi dal terzultimo posto del Genoa. Per la gara contro la Lazio, il tecnico dei blucerchiati D’Aversa, a rischio panchina e privo dello squalificato Colley, potrebbe lanciare al centro della difesa Chabot in coppia con Yoshida. A centrocampo è pronto ad una maglia da titolare Ekdal, mentre in attacco, con Quagliarella pronto a entrare a gara in corso, agiranno Caputo e Gabbiadini.

La Lazio, dopo gli otto gol subiti tra Napoli e Udinese, che ne fanno la terza peggior difesa, e con un punto conquistato nelle ultime tre giornate, cercherà di risollevarsi per non perdere ulteriore terreno in classifica. Con la squalifica di Patric, al centro della difesa ci saranno Luiz Felipe e Acerbi, mentre a centrocampo ballottaggio aperto tra Lucas Leiva e Cataldi, con il primo favorito. Davanti confermati Felipe Anderson e Pedro ai lati di Immobile.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Chabot, Augello; Candreva, Adrien Silva, Ekdal, Thorsby; Caputo, Gabbiadini.

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Pedro.

Juventus-Genoa: Allegri punta su Dybala e Morata, Shevchenko con Bianchi e Pandev in attacco

La Juventus, nella gara in programma questa sera contro il Genoa, non può sbagliare. Per dare seguito alla vittoria contro la Salernitana, Allegri si affiderà ancora una volta a Dybala e a Morata, entrambi in gol a Salerno, mentre sulle fasce, per quello che potrà essere tanto un 4-4-2 quanto un 4-2-3-1, agiranno Kulusevski e Bernardeschi.

Il Genoa, dopo la sconfitta contro il Milan, ha un bisogno disperato di punti per abbandonare il terzultimo posto della classifica. Per la difficile trasferta di Torino, Shevchenko, ancora a secco di vittorie sulla panchina rossoblù, dovrà avere a che fare con un’infermeria super affollata, con le assenze di Rovella e di Sturaro che vanno ad aggiungersi a quelle di Criscito, Destro e Caicedo. La coppia d’attacco del Grifone dovrebbe dunque essere formata da Bianchi e Pandev.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Pellegrini; Kulusevski, Arthur, Locatelli, Bernardeschi; Dybala, Morata.

GENOA (3-5-2): Sirigu; Biraschi, Masiello, Vasquez; Sabelli, Tourè, Badelj, Hernani, Cambiaso; Bianchi, Pandev.