in

Fifa 2021 e il 4-2-4: la strategia vincente del modulo meno utilizzato dagli amanti eSports

Fifa 21
Fifa 21

Il 4-2-4 forse è il modulo meno utilizzato e più sottovalutato negli eSports: ecco come renderlo efficace e sfruttarlo per raccogliere frutti importanti

Il modulo 4-2-4: la strategia vincente del modulo meno utilizzato dai player

Nemmeno Daniele “Prinsipe” Paolucci, volto noto dei videogame e campione europeo di Fifa 2017, ha avuto voglia a quanto pare di spiegare in maniera approfondita nei suoi video tattici di Youtube il modulo 4-2-4, lo stesso usato dall’allora mister della Nazionale Gian Piero Ventura (tanto per fare un paragone più o meno efficace) nella “famosa” qualificazione mondiale contro la Spagna oppure con il suo Bari. Non è un modulo molto gettonato, nemmeno nei videogame e in particolar modo in Fifa 2021, il gioco più conosciuto insieme a Pes dagli amanti degli eSports. Una tattica considerata eccessivamente sbilanciata e poco conforme con gli standard tattici del gioco. Eppure risultati brillanti possono essere raccolti con il 4-2-4, certamente il modulo meno utilizzato nei vari campionati online di Fifa 21. Una sorta di effetto a sorpresa, che può portare davvero ottimi frutti. Andiamo per ordine.

Dando un’occhiata a questi tornei online (che si possono disputare soltanto avendo il videogame Fifa 21 e un abbonamento online), pochi players (a dire il vero “nessuno”) riescono a rendere l’ingranaggio del 4-2-4 prolifico e brillante,  per paura di perdere compattezza e soprattutto lucidità in mezzo al campo. Meglio un 4-4-2 o un 4-3-3, ma del 4-2-4 nemmeno l’ombra. E’ quasi impossibile schierare solo due centrocampisti, gli avversari che giocano col tiki-taka avrebbero padronanza in mezzo al campo e libertà nel raggio d’azione”, questa la risposta del pro-player più tradizionale di Fifa 18. Eppure c’è chi lo riesce ad utilizzare bene e a raccogliere buoni frutti. Non è poi così difficile schierare un 4-2-4 propositivo e nello stesso tempo solido, cercando di modificare le strategie collettive e i movimenti dei singoli giocatori all’interno del menu di gioco . Al momento di schierare la formazione, nelle istruzioni sarebbe il caso talvolta (anche in relazione alle caratteristiche dell’avversario) di far  rimanere bassi i terzini, optando per il più classico dei “resta dietro in attacco”.

Fifa 2020

CENTROCAMPO, DIFESA E 4 MOSCHETTIERI DAVANTI Stessa cosa per i due centrocampisti centrali,  almeno uno dovrebbe avere l’opzione “resta dietro in attacco” oppure di scivolare tra i difensori a livello difensivo . Così facendo i due centrocampisti riescono a fare da schermo alla difesa, composta dai due terzini e da due centrali, preferibilmente uno rapido e l’altro forte di testa. I quattro moschettieri davanti non sarebbero dunque utilizzati per la fase difensiva, salvo casi rari stabiliti dall’utente interessato. E il contropiede potrebbe essere a tal punto micidiale. Nel caso di Fifa 21 il 4-2-4 riesce a garantire un elevato livello qualitativo nella costruzione del contropiede appunto, ma alcune volte anche un buon possesso palla (molto dipende dall’abilità del player interessato) con i quattro davanti capaci di interascambiarsi e di inventare, inserendosi anche alle spalle e/o tagliando dentro l’area. Provare non nuoce, inutile aspettare. D’altronde non costa nulla. Insomma, il 4-2-4… un modulo troppo “stuzzicante” per non essere provato. E lo spettacolo è garantito.

Antonio Conte, allenatore dell'Inter @imagephotoagency

Inter, non è tutto oro quel che luccica: Conte e l’obbligo della vittoria

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna @Image Sport

Bologna, verso Parma: un dubbio per Mihajlovic