FIGC, Gravina con le spalle al muro. Rispunta Abete come candidato

L'attuale numero uno della Federcalcio sta valutando la possibilità di non ricandidarsi alle elezioni del prossimo 4 novembre: in caso di passo indietro pronto Abete

Riccardo Siciliano A cura di Riccardo Siciliano

Dopo la debacle dell’Italia a Euro 2024, il prossimo 4 novembre ci saranno le elezioni per il prossimo Presidente della FIGC. Secondo quanto riportato da La Repubblica, Gabriele Gravina sta valutando la possibilità di non ricandidarsi. L’attuale numero uno della Federcalcio sta subendo attacchi da più parti, l’ultimo da Ministro Abodi.

Se non dovesse ripresentarsi non è da escludere il ritorno di Giancarlo Abete, che ha già ricoperto la carica dal 2007 al 2024. L’attuale presidente della Lega Nazionale Dilettanti è in eccellenti rapporti con Gravina e non si candiderà se quest’ultimo dovesse essere di nuovo in corsa. Al contrario, avrebbe dato la sua disponibilità in caso di passo indietro del numero uno della FIGC.