Fiorentina, diaspora estiva: centrocampo da rifondare

La Fiorentina si trova ad affrontare una vera diaspora estiva, con un centrocampo svuotato, fra scadenze e prestito esauriti: Palladino si ritrova con il solo Mandragora, invocando urgenti innesti dal mercato

Lorenzo Ferrai A cura di Lorenzo Ferrai

Con l’avvento del 30 giugno, la Fiorentina ha visto svuotarsi totalmente il proprio centrocampo. I viola salutano i propri pezzi pregiati in mediana, a cominciare da Jack Bonaventura e Alfred Duncan, che non hanno rinnovato il contratto, andando così a scadenza. Stessa sorte per Maxime Lopez e Arthur, i quali sono rientrati dal prestito, rispettivamente al Sassuolo e alla Juventus.

Reparto dove rimane, di fatto, il solo Rolando Mandragora. Troppo poco per Raffaele Palladino, che avrà dunque bisogno quanto meno di tre innesti importanti, prima di poter disegnare la Fiorentina del futuro e proseguire sulla scia del progetto messo in piedi e portato avanti da Vincenzo Italiano.

Si Parla di: