in

Fiorentina, Iachini in bilico: Prandelli torna alla Viola?

Cesare Prandelli, allenatore di Fiorentina
Cesare Prandelli, allenatore di Fiorentina

Sulle principali testate giornalistiche e in moltissime trasmissioni si è detto più volte che la Fiorentina sarebbe un squadra d’alta classifica “se solo avesse un allenatore in grado di valorizzarne la rosa”. Un giudizio forse troppo severo per un tecnico che non sarà Guardiola ma che da anni lavora ad altissimi livelli. Qualcosa, e questo sembra evidente, però si è rotto perchè la Fiorentina non merita una classifica del genere, alla luce soprattutto del mercato fatto. La proprietà, poi, visti i tanti soldi investiti vorrebbe quanto meno vedere prestazioni diverse e più convinte, certamente non gare come quella di domenica contro la Roma. Le domande e i dubbi iniziano a farsi sempre più frequenti e la dirigenza si starebbe già muovendo alla ricerca di un nuovo tecnico.

Il sogno era quello di portare a Firenze uno fra Spalletti Sarri ma il primo non intende rinunciare al ricco stipendio che l’Inter gli assicura fino al prossimo giugno e il secondo, invece, starebbe ancora trattando la buona uscita con la Juventus. Il futuro di Iachini, però, nonostante il doppio due di picche incassato dalla Viola, resta in bilico e lo staff dirigenziale, guidato dal Ds Daniele Pradè, si starebbe spostando su profili meno blasonati ma che conoscono ben la piazza.

La prima pista sarebbe Montella, anche se difficile da percorrere viste le dichiarazioni dello scorso anno del presidente Commisso. Dietro Montella ci sarebbe Prandelli che, secondo La Gazzetta dello Sport, tornerebbe sulla panchina della Fiorentina anche senza garanzie per il futuro. Un progetto breve, quindi, ma che rimetterebbe al centro l’amore per la Fiorentina. Le quotazioni dell’ex tecnico sarebbero in risalita e Prandelli stesso starebbe spingendo per tornare ad allenare. Sullo sfondo, poi, ci sarebbe l’ombra di Paulo Sousa, Un altro ex che con il suo calcio corale e tecnico potrebbe finalmente valorizzare una squadra che attende solo un valido direttore d’orchestra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

716 points
Upvote Downvote
Hans Hateboer e Diogo Jota, centrocampista dell'Atalanta e attaccante del Liverpool @imagephotoagency

Atalanta sei una Dea, ma il Liverpool è di un altro pianeta

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli.

Napoli, torna Insigne: prima l’Europa poi il rinnovo