in

Fiorentina, il riscatto di Gattuso

Gennaro Gattuso, dopo il deludente finale di stagione con il Napoli, è pronto per tuffarsi nella nuova esperienza con la Fiorentina. Tanti i progetti futuri, con i viola pronti a scacciar via i fantasmi del passato

Gattuso, ex allenatore di Napoli e Fiorentina @Image Sport
Gattuso, ex allenatore di Napoli e Fiorentina @Image Sport

La rampa di (ri)lancio

Dopo l’esperienza alle corti del Napoli, nella quale ha visto sfumare l’obiettivo Champions League all’ultima giornata di campionato, Gennaro Gattuso è pronto al riscatto con la Fiorentina, a dimostrare nuovamente di essere tra i migliori allenatori del nostro campionato nonostante l’increscioso esonero inflitto da De Laurentiis. La viola, dopo una stagione complicata, vuole ripartire con determinazione e la nomina di Gattuso traccia un percorso ben definito.

Nella mattinata di oggi Gattuso è arrivato a Firenze, dove ha visitato il centro sportivo dedicato a Davide Astori e incontrato i dirigenti, come mostrato dai canali ufficiali del club. Nelle prossime ore, con ogni probabilità, verranno discusse le strategie per affrontare al meglio il mercato estivo e la prossima stagione, costruendo le basi per un progetto solido, lineare e continuativo, dando inizio – in tutti i suoi aspetti – alla rifondazione della Fiorentina.

Sergio Oliveira, centrocampista del Porto
Sergio Oliveira, centrocampista del Porto

Le prime decisioni

Il primo vero obiettivo dell’era Gattuso è Sergio Oliveira, centrocampista del Porto che lo scorso 9 marzo condannò la Juventus all’eliminazione dalla Champions League. La trattativa sembrerebbe già avviata, con la dirigenza viola pronta a investire fino a 20 milioni di euro, anche se resta ancora da chiarire l’accordo con il giocatore. Indipendentemente dai possibili acquisti, però, lo staff tecnico di Gattuso valuterà con attenzione gli attuali componenti della rosa, tra cui Ribery. L’ex giocatore del Bayern Monaco sembrerebbe infatti entusiasta del nuovo progetto e potrebbe firmare a breve il rinnovo di contratto, legandosi al club almeno fino al 2022.

Giudicati intoccabili – almeno per il momento – Amrabat e Castrovilli, perni del centrocampo, nonostante ogni considerazione sarà presa al termine del ritiro di Moena, sede che vedrà impegnati i giocatori esclusi dalle competizioni nazionali. L’era Gattuso, dunque, inizia oggi. L’obiettivo è riportare Firenze e la Fiorentina nelle posizioni più prestigiose, almeno in Europa, con la voglia di imbastire un progetto duraturo, prolungato e vincente.

Sullo stesso argomento  Fiorentina, accordo a un passo per Nicolas Gonzalez
Italia, Sensi e i paragoni pesanti con Xavi e Iniesta

Stefano Sensi, un calvario senza fine

Izzo (Torino) e Strootman (Genoa) @Image Sport

Genoa, si lavora ai ritorni di Strootman e Perin