Fiorentina, Nuno Gomes sulla finale: “Ambiente difficile, sarebbe bello dedicarla a Joe Barone”

A poche ore dalla finale di Conference League, Nuno Gomez (ex attaccante della Fiorentina) ha commentato così il match imminente per la squadra di Italiano

Marco Gioviale A cura di Marco Gioviale FiorentinaConference League

A poche ore dalla finalissima di Conference League, tra Fiorentina e Olympiakos, l’ex attaccante della viola Nuno Gomes ha parlato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. “Mi aspetto una partita emozionante ed equilibrata, sono due squadre in forma e i toscani hanno tutti i presupposti per vincere. Sarà molto decisiva nei dettagli, bisognerà dare la massima concentrazione e servirà impattare bene fin dall’inizio, in un ambiente non semplice. La finale è in Grecia, in casa dell’Olympiakos, è come se giocassero nel loro stadio anche se non è così”.

A Firenze dal 2000 al 2002, Gomes ha commentato così il match di stasera, dove la Fiorentina insegue la storia, con Italiano pronto alla gloria, nel caso in cui alzasse il suo primo trofeo in carriera. “Nico Gonzalez può fare la differenza, è un giocatore di talento e potrebbe incidere in questa finale. Però dico anche Bonaventura e Biraghi, mi piace il calore che sono in grado di trasmettere in campo. In attacco immagino che molti vorranno segnare, da Nzola a Belotti, fino anche a Kouamé. Sarebbe bello dedicare l’eventuale successo alla memoria di Joe Barone, dedicava molta passione ai colori viola”.