in

Fiorentina-Roma 1-2 , nel ricordo di Astori: le pagelle del match

La Roma batte la Fiorentina e recupera 3 punti dopo la beffa dell’Olimpico contro il Milan: al ’13 il lungo applauso in memoria di Davide Astori, scomparso ormai 3 anni fa

Spinazzola, Fiorentina-Roma
Fiorentina-Roma Spinazzola

Ciao Davide

“Ciao Davide” recita l’Artemio Franchi quando al ’13 del primo tempo il calcio si ferma nel lungo applauso dedicato al giocatore scomparso, grande ex inoltre proprio di Roma e Fiorentina. “Tre anni senza Astori” l’altro slogan dedicato all’ex capitano viola, questa volta da parte di Sky, che ha voluto ricordare così il calciatore, l’uomo, Davide Astori, scomparso all’alba di un Udinese-Fiorentina, appunto, di tre anni fa.

La partita

E’ una Roma affranta quella che arriva all’Artemio Franchi per recuperare dall’amarezza rimediata dopo la sfida con il Milan, che ha fatto male alla classifica e alle ambizioni di una squadra che poco meno di un mese fa ragionava anche da secondo posto. La Fiorentina a far da padrona (di casa) provando a recuperare punti per scacciare quell’incubo che insegue la squadra viola da inizio campionato e che porta il nome di retrocessione, di Serie B. Risultati, in questa stagione, non certo all’altezza delle aspettative per la squadra di Cesare Prandelli ma che non ha certo smesso di combattere per centrare una salvezza necessaria, visti soprattutto i tanti investimenti compiuti dalla proprietà Commisso. Ed è dunque Fiorentina-Roma la gara di cartello di questa 25° giornata di Serie A. Sfida complicata e tesa, dominata dall’equilibrio per quasi tutta la prima frazione di gara, ad eccezione dei pochi lampi mostrati dalle due squadre, e che ha messo in campo il maggior possesso palla (anche se troppo confuso) della squadra allenata da mister Paulo Fonseca. La Fiorentina brava a chiudersi e ripartire, schema che si rivelerà poi azzeccato da Cesare Prandelli nella ripresa.

La ripresa

Pronti, via e la Roma passa: al minuto ’49 splendido assist di Mancini che, grazie ad un lancio dalla trequarti, imbuca un ottimo Spinazzola, bravo a girarsi e a fulminare al volo il povero Dragowski. La Roma va in vantaggio e festeggia di gusto il momentaneo vantaggio, se non fosse per lo stesso Spinazzola che pochi minuti più tardi deposita un altro pallone in rete, questa volta però nella porta difesa da Pau Lopez, incolpevole in questa situazione. Un contropiede perfetto e condotto dal solito Ribery bravo a lanciare l’azione che poi si rivelerà vincente. Per la serie “oltre il danno la beffa” da segnalare poi l’infortunio al flessore che costringe Jordan Veretout a lasciare il campo e che fa venire i brividi a mister Fonseca in vista dei prossimi incontri della squadra giallorossa.

Al suo posto in campo Pedro, per provare ad illuminare una sfida subito tornata in parità. Una Roma che spinge e che prova a fare sua la partita: dentro Karsdorp al posto di un Bruno Peres comunque in buona condizione, dentro anche El Shaarawy e la Roma torna nuovamente in vantaggio: il giovane olandese appena entrato mette in mezzo un pallone d’oro per Diawara che, con la porta spalancata, non può sbagliare. Qualche piccolo lampo sino al minuto ’95 non basta a cambiare il risultato della sfida: Roma batte Fiorentina 1-2. Una Roma che, tutto sommato, merita la vittoria per il grande impegno mostrato in campo e che riesce a recuperare dunque una classifica che, dopo la sfida persa con il Milan, aveva fatto preoccupare la piazza giallorossa. Per la Fiorentina l’impegno invece non basta: nuova sconfitta e classifica sempre più prepotente.

Fiorentina- Roma: le pagelle

Fiorentina, le pagelle

Dragowski – 6
M.Quarta – 6
Pezzella – 6
Milenkovic – 6
Igor – 5.5 (dal ’42 Biraghi – 5.5)
Castrovilli – 5 (dal ’52 Kokorin 6)
Pulgar – 5 (dal ’79 Caceres – 5.5)
Amrabat – 5.5
Venuti – 6
Ribery – 7 (dal ’79 Borja Valero 5.5)
Vlahovic – 6.5

Roma, le pagelle

Pau Lopez – 6
Kumbulla – 5.5 (dal ’81 Smalling- 5.5)
Cristante – 6
Mancini – 6.5
Bruno Peres – 6 (dal ’81 Karsdorp – 6)
Veretout – 6.5 (dal ’62 Pedro – 5.5)
Diawara – 6.5
Spinazzola – 6.5
Pellegrini – 7
Mkhitaryan – 5.5 (dal ’67 El Shaarawy – 6)
Mayoral – 5.5

Sullo stesso argomento  Gattuso-Fiorentina, alta tensione: possibile divorzio anticipato?
Muriel (Atalanta)

Pagelle Atalanta-Crotone 5-1, goleada da Champions: Muriel non si ferma più

Davide Faroni, difensore dell'Hellas Verona @Imagesport

Pagelle Benevento-Verona 0-3: Foulon da horror, dominio gialloblù