in

Formula 1, GP Monza: Verstappen e Hamilton fuori, doppietta McLaren

Gran Premio di Monza spettacolare e avvincente, con Verstappen e Hamilton che non mollano di un centimetro e dopo la sosta ai box provocano un incidente che butta fuori entrambi, con Ricciardo che ne approfitta e vince

Verstappen, pilota di Formula 1 (Red Bull)
Verstappen, pilota di Formula 1 (Red Bull)

Polemica Verstappen-Hamilton

La partenza vede subito la McLaren di Ricciardo andare al comando, con le prime curve che mostrano subito la voglia di non arrendersi di Verstappen e Hamilton, che già al primo giro si toccano, con l’inglese che esce fuori pista. I due piloti in lotta per il titolo Mondiale restano dietro alle due McLaren, che volano sul dritto e annullano la differenza del DRS.

[irp]

Non resta quindi che sperare nelle strategie. La RedBull che ferma Verstappen al giro 24, ma a causa di un problema perde 11 secondi per il cambio gomme. Dopo appena due giri, nonostante la strategia iniziale diversa con Hamilton partito con le gomme hard, l’inglese si ferma ai box. Un pit stop non rapidissimo (4.2 secondi), che lo fa uscire appaiato con l’olandese, che nel tentativo di prendersi la posizione, salta spaventosamente sui cordoli, nella prima variante, finendo sulla Mercedes del suo rivale. Entrambi i piloti sono così fuori dalla gara.

Una gara tutta da vivere

Inevitabile l’entrata in pista della Safety Car, che esce dopo tre giri. Intanto Leclerc si trova in seconda posizione, con dietro Norris, Perez, Sainz e Bottas, mentre l’australiano è saldamente al comando. Alla ripresa, il monegasco tenta di resistere agli assalti dei piloti dietro, ma viene superato pian piano da tutti, scivolando in quinta posizione. Nonostante i distacchi ridotti a pochi decimi, non vengono effettuati ulteriori sorpassi, ma a causa di una penalità inflitta a Perez, per il sorpasso sulla Ferrari di Charles, il finlandese riesce a terminare la sua gara sul podio, dopo essere partito diciannovesimo. Tanta amarezza in casa Ferrari, ma anche una presa di consapevolezza delle potenzialità di entrambi i piloti che, con una macchina migliore, come ci si aspetta l’anno prossimo, possono realmente lottare per il titolo. Una doppietta incredibile per la McLaren, che riporta Ricciardo sul gradino più alto del podio dopo ben tre anni dall’ultima vittoria a Monaco.