in

Francesco Totti continua ad amare la sua Roma… da lontano per ora

Francesco Totti, ex capitano della Roma
Francesco Totti, ex capitano della Roma

Il legame profondo che lega il cuore di Francesco Totti e il cuore della sua Roma è quel tipo di legame che va oltre il dovere di giocatore verso la maglia e verso il suo popolo, è un legame che si basa sul senso viscerale di appartenenza. Il Totti giocatore della Roma apparterrà sempre alle mura dell‘Urbe, l’esultanza dei tifosi ai suoi gol rimarrà incastonata tra i vicoli e accompagnerà le generazioni nel tempo, nell’eternità della sua città. “Mi dimetto non per colpa mia, il club mi ha tenuto fuori da tutto. Piuttosto che lasciare la Roma, però, avrei preferito morire” spiega Totti, dopo il suo addio del 28 maggio 2017.

Un addio sofferto, polemico, quasi imposto al Capitano a causa delle fin troppe discordie con la società, e poi un lampo di speranza: “Questo è un arrivederci, non è un addio, perché mi sembra impossibile vedere Totti fuori dalla Roma, mi dà proprio fastidio. […] Nel momento in cui un’altra proprietà punterà forte su di me, io sarò sempre pronto”. Una frase che sembra fin troppo attuale, un’eco che ha dato credito alle tante voci sul suo possibile ritorno a Roma grazie ai Friedkin, pronti ad accoglierlo nuovamente tra le braccia della sua Roma che tanto lo ha aspettato.

Totti torna alla Roma? L’ex Capitano smentisce

Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi” dice Tancredi allo zio Don Fabrizio, scettico nei confronti dei cambiamenti, nel romanzo di Tomasi di Lampedusa “Il Gattopardo” e Totti aveva bisogno proprio di questo: del trasformismo indispensabile per conservarsi. I Friedkin potrebbero beneficiare di una figura della portata di Totti, grazie al suo attaccamento alla città e alla tifoseria che più di ogni altra cosa ha bisogno di fiducia e di stabilità, due cose che sono spesso mancate durante il mandato di Pallotta, il quale ha dato la forte impressione di aver seguito le orme dell’imperatore Tiberio, che decise di vivere la politica di Roma lontano dalla città lasciando le mansioni agli ambasciatori; questo atteggiamento non è mai stato gradito dalla tifoseria giallorossa, la quale ha sempre sperato in una sua uscita di scena definitiva.

LEGGI ANCHE  Roma, prima l'intuizione poi il destino: Spinazzola corre verso il rinnovo

L’azione mediatica di Totti nell’ambiente Roma non ha precedenti, non ultima riprova di ciò le reazioni dei social dopo l’uscita del suo film “Mi chiamo Francesco Totti” che hanno dimostrato come tutto il mondo sia ancora fortemente legato a lui, sebbene sia lontano dalla scena da un po’. Tuttavia, il Capitano recentemente ha negato qualsiasi contatto con la nuova dirigenza romana in seguito alle voci su un possibile contratto pronto per lui probabilmente come dirigente tecnico.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

316 points
Upvote Downvote
Alvaro Morata, attaccante della Juventus e della Nazionale spagnola

Juventus, Morata brilla anche con la Nazionale

Antonio Conte, allenatore dell'Inter @imagephotoagency

Inter, segnali positivi per Conte: quanti gol “nerazzurri” con le Nazionali