Francia-Turchia, tensione alle stelle: il ministro Le Drian diserta lo stadio

L'instabile situazione politica internazionale rischia di avere ripercussioni anche sul campo da gioco. Se Macron si è schierato apertamente dalla parte della coalizione anti Erdogan, il ministro degli esteri francese ha fatto sapere che diserterà lo "Stade de France", sede della gara di qualificazione a Euro 2020

Francia-Turchia: Le Drian diserta lo stadio

Negli ultimi giorni, il mondo intero è stato sconvolto dal riacutizzarsi del conflitto curdo-turco. Il confine siriano (con l’esercito di Assad che si è affliato alle milizie curde), è diventato teatro di un’offensiva che ha già prodotto decine di morti tra i civili. Stasera, FranciaTurchia, gara in programma allo “Stade De France”, rischia di trasformarsi in ben più di una partita di calcio.

Se il governo transalpino si è schierato apertamente contro l’offensiva dell’esercito di Erdogan, intimando il “cessate il fuoco”, c’è chi ha già fatto sapere che stasera diserterà la gara tra Francia e Turchia. Si tratta di Jean-Yves Le Drian, ministro degli esteri francese, la cui presenza allo stadio era annunciata da giorni. Il conflitto turco-siriano lambisce nuovamente territori calcistici, dopo che vari protagonisti della nostra Serie A, Demiral e Under, avevano manifestato una presa di posizione netta in favore del militarismo.